user
05 dicembre 2018

Formula 1, il calendario del Mondiale 2019: tutte le date delle gare

print-icon

Pubblicato il calendario ufficiale della stagione 2019 con 21 GP. Si inizia il 17 marzo in Australia, per la prima volta nell'era moderna il Mondiale terminerà a dicembre ad Abu Dhabi. GP di Monza l'otto settembre. Confermate le date dei test prestagionali al Montmeló: dal 18 al 21 febbraio e dal 26 febbraio al 1° marzo

HAMILTON IN MOTO: PROVA LA YAMAHA R1

Il Consiglio mondiale della Fia ha ufficializzato il calendario della stagione 2019 di Formula 1. Si parte il 17 marzo in Australia, si chiude il primo di dicembre ad Abu Dhabi. Ecco quindi la prima novità rispetto al Mondiale 2018, che si è concluso una settimana prima (il 25 novembre). Resta invariato il numero dei GP, che saranno ancora 21. La tripletta di gare nel mese di luglio (che non era piaciuta ad alcuni team) è stata eliminata: a luglio si correranno soltanto due gare. Il mese più ricco di appuntamenti sarà settembre, con ben 4 gare (tra cui il GP di Monza l’otto settembre). Confermato il programma dei test prestagionali: si svolgeranno sulla pista del Montmeló dal 18 al 21 febbraio e dal 26 febbraio al 1° marzo.

Formula 1, il calendario 2019

17 marzo: Australia (Melbourne)
31 marzo: Bahrain (Sakhir)
14 aprile: Cina (Shanghai)
28 aprile: Azerbaijan (Baku)
12 maggio: Spagna (Barcellona)
26 maggio: Monaco (Monaco)
9 giugno: Canada (Montreal)
23 giugno: Francia (Paul Ricard)
30 giugno: Austria (Red Bull Ring)
14 luglio: Gran Bretagna (Silverstone)
28 luglio: Germania (Hockenheim)
4 agosto: Ungheria (Hungaroring)
1 settembre: Belgio (Spa-Francorchamps)
8 settembre: Italia (Monza)
22 settembre: Singapore (Singapore)
29 settembre: Russia (Sochi)
13 ottobre: Giappone (Suzuka)
27 ottobre: Messico (Città del Messico)
3 novembre: Stati Uniti (Austin)
17 novembre: Brasile (Interlagos)
1 dicembre: Abu Dhabi (Yas Marina)

Le modifiche al regolamento

Oltre a pubblicare il calendario, la Fia ha approvato anche alcune piccole modifiche al regolamento sportivo, oltre a due emendamenti al regolamento tecnico:

Modifiche al regolamento sportivo

– Le procedure di gestione del carburante saranno le stesse durante i test e durante gli eventi di gara

– La formazione della griglia, in caso di penalità multiple, deve essere chiara

– Sarà imposto alle macchine il regime di bandiera gialla fino al raggiungimento della control line, dopo l’ingresso in pitlane della Safety Car

– Sarà consentito l’utilizzo illimitato del simulatore CFD, per consentire lo sviluppo delle macchine in vista del regolamento del 2021

Emendamenti al regolamento tecnico 2019

– Approvati gli adeguamenti dell’articolo 3, per fornire maggiore chiarezza su alcune aree, relative soprattutto all’ala anteriore

– Aggiornato l’articolo 4: peso minimo innalzato dai precedenti 740 kg agli attuali 743 kg

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi