user
13 dicembre 2018

Ferrari, Arrivabene: "Vettel deve ancora dare il meglio. Nuova monoposto presentata il 15 febbraio"

print-icon

Il team principal della Ferrari usa una metafora calcistica per spiegare il Mondiale 2018 della Rossa vinto poi dalla Mercedes e rilancia la sfida per il 2019. Poi rivela: "Ho visto la nuova monoposto". Su vettel: "Deve dare ancora il meglio sé con la Ferrari". E annuncia che la nuova monoposto verrà svelata il 15 febbraio 2019

CASCHI D'ORO 2018, LA DIRETTA - LE FOTO DELLA SERATA

LECLERC: "PRIME GARE DIFFICILI, MA POI..."

"Abbiamo perso in semifinale quest'anno, l’anno prossimo vogliamo migliorare". Così Maurizio Arrivabene a Sky Sport 24 nella serata di Caschi d'Oro e Volanti ACI 2018. Il team principal della Ferrari ha spiegato con una metafora calcistica l'andamento del Mondiale 2918 vinto dalla Mercedes, rilanciando poi la sfida per il campionato 2019. Arrivabene ha poi parlato anche nel neo pilota della Rossa, Charles Leclerc: "Lo conosco dal 2015, ho fiducia in lui e so che lavoro farà". Il team principal è poi tornato sul Mondiale che verrà: "Per capire quanto cambieranno regole si vedranno le modifiche solo dalla pista". infine la nuova monoposto, che Arrivabene ha raccontato di aver già visto. Un sorriso ha lasciano intendere che la macchina gli piace molto e poi ha sottolineato che però c'è ancora molto da lavorare. Arrivabene ha poi svelato che la nuova Ferrari verrà presentata il 15 febbraio 2019.

Il bilancio 2018

"E' stata una stagione dove nonostante varie vicissitudine, anche di carattere umano, la squadra non ha mai mollato, non ci siamo mai arresi. Cosa è mancato? Ci sono tanti elementi. La perfezione in F1 non esiste, quando sei perfetto vinci sempre e nessuno c'è mai riuscito, chi è meno imperfetto vie. ci sono cose che vanno analizzate, ma tutto sommato è un esercizio che stimo facendo e ci dovremo impegnare tutti, piloti e il resto del team per capire gli errori e soprattutto migliorarsi come una squadra".

Cosa butterai del 2018?

"Sembrerò strano ma le cose da buttare sono le vittorie, da portarsi dietro sono invece quelle mancate perché è da lì s'impara. Quando non vinci il Mondale è imparare bene cosa è mancato per migliorarti".

Sulle nuove regole

"Secondo me è presto per dire se le nuove regole saranno impattanti. I tecnici non hanno progettato la macchina ieri ma da mesi, siamo in fase avanzata ma il risultato vero lo avrai solo in pista nei tet diu Barcellona". 

La nuova Ferrari

"Sì, l'ho vista solo due settimane fa. I tecnici erano molto presi prima di passare alla produzione e io nell'ultimo mnese ero più impegnato su budget e concord agreement che altro. Binotto e il team stanno facendo un gran lavoro, io ero su altro ma l'ho vista. Ho visto il modello, per essere precisi".

Su Leclerc

"Lo conosco dal 2015 e se oggi è con noi perché abbiamo fiducia totale in lui".

Vettel deve ancora dare il meglio di sé

"Sebastian Vettel è il nostro pilota - ha aggiunto Arrivabene - Cosa mi aspetto da lui? Quello che mi aspetto da tutta la squadra. E' un ragazzo che deve ancora esprimere il meglio di sè in Ferrari. Ma sono sicuro riuscirà a farlo il prossimo anno. Seb può insegnare tanto a Leclerc. Charles lo conosco dal 2015 e abbiamo grande fiducia in lui, l'importante è che prenda il prossimo anno come un anno per imparare a conoscere la squadra. E' un talento, ha dimostrato di andare forte, bisogna proteggerlo e fare in modo che il suo approdo in Ferrari non bruci il suo talento. Deve imparare il più possibile dal Team e da Vettel, che ha vinto 4 titoli iridati".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi