Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
11 febbraio 2019

Formula 1, nuova Toro Rosso 2019: la presentazione della macchina di Kvyat e Albon

print-icon

Effettuato l'unveiling della monoposto del team di Faenza con i piloti Kvyat e il rookie Albon. Nei giorni scorsi la macchina aveva superato i crash test della FIA. Come sempre, la scuderia potrà fare leva sulle sinergie con Red Bull Technology

FERRARI 2019, PRESENTAZIONE IN LIVE STREAMING

Dopo la Haas, è arrivato anche il giorno della Toro Rosso. E' la STR14 la seconda monoposto del Mondiale del 2019 che ha effettuato il suo unveiling. L'evento si è ovviamente svolto alla presenza dei deu piloti, Daniil Kvyat e Alexander Albon. Per il primo è un ritorno in Toro Rosso da titolare, per il secondo è l'esordio in Formula 1. La macchina che vedremo in pista con tutte le altre nei test di Barcellona,  nei giorni scorsi ha superato i crash test prevsiti dalla FIA. 

Il motore Honda, le aspettative

Dal fornitore dei propulsori ci si attendono cavalli e prestazioni, cosa che negli anni del connubio con McLaren è mancata. Ciò comporterà un sacrificio in termini di affidabilità come fatto intendere parole da Helmut Marko. Per lo stesso dirigente è già preventivata una stagione 2019 con l’impiego di due power unit oltre il limite regolamentare, penalizzazioni da scontare che saranno bilanciate dai progressi garantiti dal motorista.

Il tem principal Trost

"Programma e obiettivi potrei riassumerli in tre punti principali: la squadra, l'auto e i piloti - ha detto il team principal Franz Trost -. L'obiettivo è quello di migliorare sempre al fine di competere al più alto livello possibile e durante l'inverno abbiamo lavorato intensamente per portare alcuni cambiamenti organizzativi. La speranza è che ci aiuterà a risolvere alcuni problemi che abbiamo vissuto in passato. Abbiamo analizzato le procedure interne per ottimizzare i nostri punti di forza ridurre i nostri punti  deboli. Rispetto ad altre squadre, Toro Rosso conta su un numero minore di persone, ma il sinergie con Red Bull Technology lascerà più tempo per il nostro gruppi di lavoro tecnici per concentrarsi maggiormente sui dettagli. L'attenzione ai dettagli potrà fare la differenza anche in termini di prestazioni. Mateschitz ha deciso di acquistare la nostra squadra con l'idea di preparare i giovani piloti del Red Bull Driver e utilizzare un centro tecnologico per fornire esperienza e compoenti per due squadre. E in realtà, questa è la filosofia che abbiamo seguito fino al 2010. La Scuderia Toro Rosso è stata costretta a creare il necessario infrastrutture per diventare un team di produttori, in grado di progettare tutte le parti in Casa. Abbiamo dovuto assumere molte più persone e, a partire da circa 100 dipendenti all'epoca, ora possiamo contare circa 400 persone, divise tra le fabbriche di Faenza e Bicester (300/100). Il progetto Synergies ci consentirà di mirare a un passo in avanti nelle prestazioni senza aumentare il numero di persone".

Franz Tost (Team Principal) "Abbiamo persone tecniche molto buone per seguire il design interno e l'affidabilità delle parti del progetto di sinergia dell'anno scorso ci metterà in una situazione più favorevole ... " D: Come sempre, all'inizio dell'anno, per favore riassumi i fattori chiave di questo prossima stagione 2019 FT: Potrei riassumerli in tre punti principali: la squadra, l'auto e i piloti. L'obiettivo è quello di migliorare sempre al fine di competere al più alto livello possibile e questo inverno abbiamo lavorato intensamente per portare alcuni cambiamenti organizzativi, che noi la speranza aiuterà a risolvere alcuni problemi che abbiamo vissuto in passato. Abbiamo analizzato tutto le procedure interne per ottimizzare i nostri punti di forza e minimizzare le nostre debolezze. Rispetto ad altre squadre, Toro Rosso conta su un numero minore di persone, ma il sinergie con Red Bull Technology per le parti non quotate, ora Aston Martin Red Bull Racing sarà equipaggiata anche con il motore Honda, lascerà più tempo per il nostro gruppi di lavoro tecnici per concentrarsi maggiormente sui dettagli. L'attenzione ai dettagli rende il differenza e questo si traduce in più prestazioni. D: Ora che AMRBR sarà equipaggiato con lo stesso motore, Honda, ci sarà il possibilità di realizzare il progetto di sinergie che la Red Bull ha sempre perseguito. Puoi spiegare in maggiore dettaglio a cosa si riferisce il progetto di sinergie e quali sono i vantaggi che offri vedere? FT: Mateschitz ha deciso di acquistare la nostra squadra con l'idea di educare i giovani conducenti il pool Red Bull Driver e utilizzare un centro tecnologico per fornire esperienza e parti per due squadre. E in realtà, questa è la filosofia che abbiamo seguito fino al 2010 quando l'altra i concorrenti nel Campionato hanno votato per un cambio di regola, che ha posto fine al progetto. In seguito a questa decisione, la Scuderia Toro Rosso è stata costretta a creare il necessario infrastrutture per diventare un team di produttori, in grado di progettare tutte le parti in Casa. Abbiamo dovuto assumere molte più persone e, a partire da circa 100 dipendenti all'epoca, ora possiamo contare circa 400 persone, divise tra le fabbriche di Faenza e Bicester (300/100). Il progetto Synergies ci consentirà di mirare a un passo in avanti prestazioni senza aumentare il numero di persone; compreremo alcune parti e avere più menti e mani
Franz Tost (Team Principal) "Abbiamo persone tecniche molto buone per seguire il design interno e l'affidabilità delle parti del progetto di sinergia dell'anno scorso ci metterà in una situazione più favorevole ... " D: Come sempre, all'inizio dell'anno, per favore riassumi i fattori chiave di questo prossima stagione 2019 FT: Potrei riassumerli in tre punti principali: la squadra, l'auto e i piloti. L'obiettivo è quello di migliorare sempre al fine di competere al più alto livello possibile e questo inverno abbiamo lavorato intensamente per portare alcuni cambiamenti organizzativi, che noi la speranza aiuterà a risolvere alcuni problemi che abbiamo vissuto in passato. Abbiamo analizzato tutto le procedure interne per ottimizzare i nostri punti di forza e minimizzare le nostre debolezze. Rispetto ad altre squadre, Toro Rosso conta su un numero minore di persone, ma il sinergie con Red Bull Technology per le parti non quotate, ora Aston Martin Red Bull Racing sarà equipaggiata anche con il motore Honda, lascerà più tempo per il nostro gruppi di lavoro tecnici per concentrarsi maggiormente sui dettagli. L'attenzione ai dettagli rende il differenza e questo si traduce in più prestazioni. D: Ora che AMRBR sarà equipaggiato con lo stesso motore, Honda, ci sarà il possibilità di realizzare il progetto di sinergie che la Red Bull ha sempre perseguito. Puoi spiegare in maggiore dettaglio a cosa si riferisce il progetto di sinergie e quali sono i vantaggi che offri vedere? FT: Mateschitz ha deciso di acquistare la nostra squadra con l'idea di educare i giovani conducenti il pool Red Bull Driver e utilizzare un centro tecnologico per fornire esperienza e parti per due squadre. E in realtà, questa è la filosofia che abbiamo seguito fino al 2010 quando l'altra i concorrenti nel Campionato hanno votato per un cambio di regola, che ha posto fine al progetto. In seguito a questa decisione, la Scuderia Toro Rosso è stata costretta a creare il necessario infrastrutture per diventare un team di produttori, in grado di progettare tutte le parti in Casa. Abbiamo dovuto assumere molte più persone e, a partire da circa 100 dipendenti all'epoca, ora possiamo contare circa 400 persone, divise tra le fabbriche di Faenza e Bicester (300/100). Il progetto Synergies ci consentirà di mirare a un passo in avanti prestazioni senza aumentare il numero di persone; compreremo alcune parti e avere più menti e mani

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi