MotoGP: progressi Aprilia, test incoraggianti

MOTOGP

Paolo Beltramo

IL PUNTO. Considerando da dove veniva e la rivoluzione totale (ha cambiato entrambi i piloti), l’Aprilia è andata bene nelle sessioni di test invernali. Il passo in avanti rispetto allo scorso anno sembra evidente e solido. 

Aleix Espargaro ha convinto sia sulla velocità pura (è un po’ la sua caratteristica), sia sul passo. Arriva dalla Suzuki, deve adattarsi ad una moto completamente diversa (pure Aprilia è un 4 cilindri a V), deve capire ambiente, tecnici, metodo di lavoro. Evidente lo sforzo della casa italiana nello sviluppo di una nuova moto, anche più bella da vedere, oltre che più veloce.

Peccato però per la scelta di affiancare ad un pilota nuovo come Espargaro un esordiente che arriva dalla Moto2, Sam Lowes. Forse avrebbero fatto meglio a tenersi Bautista, un ottimo pilota, profondo conoscitore della moto e buon tester. Una forma di continuità che avrebbe probabilmente aiutato nello sviluppo.

Alla fine, comunque, i progressi dell’Apriliona sono evidenti e, forte della sua grande tradizione nel Motomondiale e nella Superbike, la moto italiana promette sorprese positive.

IL PUNTO DI BELTRAMO SULLA HONDA

IL PUNTO DI BELTRAMO SULLA DUCATI

IL PUNTO DI BELTRAMO SULLA YAMAHA

I più letti