25 marzo 2017

MotoGP, piloti d'accordo: "Giusto non correre"

print-icon

Il forte temporale che si è abbattuto su Losail ha portato alla cancellazione delle qualifiche, scelta condivisa da tutti i piloti. Dovizioso: "Non c'erano le condizioni per correre". Lorenzo: "Sabato inutile". Marquez: "Troppo pericoloso". Iannone: "Mi sarebbe piaciuto lavorare ancora sulla moto"

LA GRIGLIA DI MOTOGP

La decisione di cancellare le qualifiche è stata una scelta condivisa da tutti i piloti, che ritenevano troppo pericoloso scendere in pista con il circuito bagnato. La cancellazione delle qualifiche ha definito automaticamente la griglia di partenza, che seguirà l'ordine dei tempi combinati delle libere.

Iannone: “Sono molto contento di partire in prima fila, perché comunque abbiamo sofferto tanto nei test e anche nel weekend. Però mi sarebbe piaciuto continuare a lavorare sulla moto, dato che siamo migliorati molto venerdì, quindi avevamo bisogno di proseguire in questa direzione positiva per capire se avevamo ancora margine per migliorarci e diventare più competitivi. Purtroppo non abbiamo avuto questa opportunità e adesso ci toccherà sfruttare al meglio i trenta minuti di warm up per fare il nostro meglio e capire con quali gomme correre”.

Dovizioso: “Era giusto provare a correre fino alla fine, ma non c’erano le condizioni per scendere in pista. Era pericoloso, c’erano dei tratti troppo bagnati e non sono riusciti ad asciugarla. Dobbiamo ancora decidere che gomma usare dietro, tutti i piloti sono vicini quindi tutto è possibile. Sono abbastanza rilassato in questo momento, ,a è impossibile fare pronostici. Noi cercheremo di portare a casa il massimo dei punti, sarà importante anche capire le condizioni della pista durante il warm up”.

Lorenzo: “Professionalmente questo sabato è stato inutile. Non ho potuto girare, è stato un peccato perché dobbiamo continuare a migliorare. Però è andata così, partirò dietro con la mia peggiore posizione degli ultimi sei giorni qui in Qatar. Cercherò di sfruttare la potenza del motore per superare qualcuno in partenza prima della prima curva. Lavorerò sul ritmo di gara durante il lungo warm up. Fino a questo momento il poco grip resta un’incognita abbastanza grande”.

Marquez: “Sono in prima fila, è un buon risultato e sono contento. Sarà importante capire anche le condizioni della pista, coscienti che Vinales va più forte di tutti gli altri, ma tutti gli altri piloti possono giocarsi un posto sul podio. Non è normale avere tutta questa pioggia in Qatar. Sono state condizioni estreme e penso che non fossero pronti qui per queste situazioni. Se la pioggia non è esagerata possiamo anche provare a girare, ma per fortuna domenica le condizioni meteo dovrebbero essere migliori. Sarebbe stato importante scendere in pista, ma date le condizioni meteo era impossibile, sarebbe stato troppo pericoloso”.

MOTOMONDIALE 2017, TUTTI I VIDEO

Sky Racing Team VR46

MotoGP 2017, tutti i video

Tutti i siti Sky