user
17 maggio 2018

Andrea Dovizioso a Sky: "Rinnovo in Ducati, mancano solo i dettagli"

print-icon

Il pilota della Ducati da Le Mans spiega a Sky: "Sono contento di come stiano andando le cose con il team per il rinnovo, ci sono stati tanti aiuti per cercare di far sì che continuasse il nostro matrimonio. Speriamo di chiudere in questi giorni"

Non perdere l'appuntamento con Reparto Corse, ogni martedì su Sky Sport 24 (canale 200) alle 14:30 e alle 21:45

L'ORDINE D'ARRIVO DI LE MANS

LA CLASSIFICA

IL CALENDARIO: PROSSIMA TAPPA MUGELLO

LA CADUTA DI DOVIZIOSO

Dopo una lunga attesa, sta per chiudersi con il lieto fine la trattativa tra Andrea Dovizioso e la Ducati per il rinnovo. Da Le Mans, dove domenica alle 14 si corrre il quinto GP della stagione, Dovizioso ha chiarito la situazione a Sky. Ecco l'intervista integrale di Antonio Boselli.

Sono ventiquattro ore che qua ci si chiede: arriva l'annuncio o non arriva? Dovi vuole annunciare, magari oggi, prima di andare in pista per essere più tranquillo? Oppure può aspettare?

"No, ancora non arriva, perchè bisogna ancora lavorare su tutti i dettagli per prendere la decisione definitiva. Con Ducati ci siamo avvicinati e questo è positivo, però ci mancano ancora alcuni particolari. Simone Battistella, il mio manager, arriva questo pomeriggio e in questi giorni lavorerà insieme al team sulle cose da mettere a posto. Spero che si arrivi alla conclusione".

Sappiamo che c'è stato un incontro importante tra le parti, voi e la Ducati, a Imola in occasione della Superbike. Puoi dire che la Ducati ha fatto uno sforzo per venire incontro alle tue richieste, che non sono esclusivamente economiche? Ce lo puoi spiegare?

"Sì, sicuramente, altrimenti non saremmo in questa situazione. Sono contento di come sta andando. Devo riconoscere un grandissimo supporto da parte di tante persone. Ci sono stati tanti aiuti per fare sì che il nostro matrimonio continuasse, mi ha fatto molto piacere. E' una cosa che rafforza certi rapporti".

Le questioni da risolvere ancora sono tecniche?

"No, siamo ai dettagli. Quando uno mette la firma anche tutti i dettagli devono essere a posto! Quindi bisogna lavorare su tutto prima di firmare".

Potrebbe arrivare questo annuncio del rinnovo con Ducati anche durante questo fine settimana?

"Sì, quando le cose sono a posto conviene confermare per poi pensare alle gare. Quindi potrebbe succedere... Speriamo!"

Jerez è stata una gara difficile, andavi forte, poi... peccato. Come percepisci Le Mans?

"Siamo andati a Jerez con la consapevolezza che di poter essere più veloci dell'anno prima, ma ci siamo imbattuti in qualche imprevisto, per esempio le condizioni erano diverse dai test di novembre. E poi abbiamo anche usato la carena con le ali, che non era nei piani iniziali. Ma siamo andati forte, più del previsto. Le cose nella Motogp di oggi cambiano continuamente e velocemente, l'importante è essere sempre pronti e lucidi come abbiamo fatto a Jerez, dove di fatto abbiamo ribaltato un weekend partito non bene con un passo tale forse da giocarci la vittoria. Le Mans sulla carta è anche meglio per noi, però bisogna vedere come si comporteranno le gomme. Non è la nostra pista, ma dopo Jerez sono fiducioso".

Marquez è davanti. L'anno scorso sei stato il suo contendente fino all'ultima gara. Come ti poni nei confronti della lotta per il titolo?

"Quando ti giochi il Campionato con Marc e la Honda non ti puoi permettere di perdere punti. Ad oggi è un Mondiale corto, ad ogni gara la situazione si è ribaltata. I 24 punti che ho da Marc mi preoccupano, ma non più di tanto. Ha fatto errori, come tutti, e ne farà ancora, ma non possiamo puntare su questo. Quando va male al limite va a podio, noi dobbiamo andare forte nelle piste dove solitamente non prendiamo tanti punti. Tipo questa di Le Mans o Jerez, se non fosse andata male come è andata". 

Visto che hai fronteggiato una decisione tra due offerte, Ducati e Honda, hai pensato se c'è un gusto maggiore nel battere Marquez con la stessa moto o con una moto differente?

"Battere un pilota forte a parità di moto dà più gusto, ma giocarsi un campionato con la Ducati ha un gusto particolare e speciale".

Dovizioso fiducioso verso Le Mans: "Mi aspetto un bel weekend"

Battistella a Talent Time: "Chiariti ultimi punti, ormai ci siamo. Offerta Honda? Tutto vero..."

"I chiarimenti fatti negli scorsi giorni sono stati fondamentali, non vedo come la situazione possa incastrarsi adesso. Bivio Honda-Ducati? Confermo. E' stato bello per lui ricevere complimenti da due squadre, ma allo stesso tempo è stato bello avere trovato le soluzioni con Ducati, il fatto che ci fosse la buona volontà di trovare le soluzioni giuste per risolvere la trattativa non era scontato, è stato importante. Chi con lui? Se va via Lorenzo l'ideale è Petrucci".

Battistella: "Bivio Honda-Ducati? Confermo. Importante rapporto di Andrea con il team"

MotoGP 2018, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi