MotoGP, la griglia 2019 è completa. Tutte le novità

MotoGp

Antonio Boselli

griglia_f1

La prima grande novità nel 2019 è la scomparsa del team Marc Vds che lascia due posti liberi nella top class, saranno così 22 i piloti al via

Il primo team a comunicare i piloti della prossima stagione sarà il Sic (Sepang International Circuit) che lunedì o martedì, prima di arrivare a Brno, svelerà i nomi che ormai tutti conoscono. Franco Morbidelli e Fabio Quartararo saranno i piloti del team satellite Yamaha che successivamente sarà associato al nome dello sponsor Petronas. Due piloti diversi, Morbidelli sarà al secondo anno in MotoGP e ha già vinto il titolo mondiale della Moto2 nel 2017, Quartararo invece dopo un inizio brillante in Moto3 e qualche problema di adattamento in Moto2 salirà nella top class con una sola vittoria nel motomondiale, per ora, nel suo palmares. Mancano poi due altre comunicazioni ufficiali, la prima riguarda Takaaki Nakagami che sarà confermato di fianco a Cal Crutchlow nel team di Lucio Cecchinello. Si tratta solo di una formalità, ovvero l'ufficialità verrà data dopo il rinnovo della Idemitsu, lo sponsor di Nakagami, con la HRC. L'ultima moto da sistemare è quella della Ducati Avintia su cui salirà molto probabilmente Karel Abraham. Il pilota ceco, il cui padre è un ricco uomo d'affari e proprietario del circuito di Brno, affiancherà Tito Rabat protagonista di una stagione molto positiva con la Ducati. L'annuncio di Abraham arriverà comunque dopo Brno perché rimangono da definire gli accordi con il team spagnolo.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche