MotoGP, GP di Gran Bretagna. Silverstone: una pista Yamaha per tornare a vincere

MotoGp

Michele Merlino

La casa di Iwata, dopo il difficile weekend del Red Bull Ring e i test ufficiali a Misano, arriva in Gran Bretagna in uno dei momenti più complicati degli ultimi anni (non vince da 21 gare, ad una sola lunghezza dal digiuno record). La pista di Silverstone, però, è storicamente favorevole alla M1 e i numeri lo dimostrano

SILVERSTONE, GARE CANCELLATE

LA CLASSIFICA - IL CALENDARIO

Quello di questo weekend sarà il 19° GP della top-class che si tiene a Silverstone. Lo storico circuito inglese fece la sua prima apparizione nel 1977 e restò in calendario fino al 1986. Fu quindi sostituito da Donington (23 edizioni dal 1987 al 2009) e si tornò qui solo nel 2010, dopo che la pista fu rinnovata, aggiungendo l’”infield” che portò la lunghezza totale a 5,9 km. Il team più vincente qui è la Yamaha con ben sette vittorie su diciotto gare: tre nell’era 2 tempi (1978, 1979, 1983) e quattro nell’era MotoGP (2010, 2012, 2013, 2015).

Sul versante delle pole position, però, la dominatrice assoluta è Honda con dieci partenze al palo totali, solo tre nell’era dei due tempi e ben 7 consecutive negli ultimi 7 anni.
Sono solo due i circuiti dove la casa di Tokio è riuscita ad ottenere il monopolio delle 7 pole che vanno dal 2011 al 2017: a Silverstone e al Sachsenring. Al Sachsenring hanno migliorato il record conquistando la pole anche quest’anno.

Il primato delle vittorie per pilota qui è condiviso tra Jorge Lorenzo e Kenny Roberts Sr. tre vittorie ciascuno. Roberts condivide anche un altro primato di Silverstone con un pilota in attività, quello delle pole, 4 per lui e per Marc Marquez. Dal 2010 in poi, però, la pole non si è rivelata decisiva visto che solo tre vittorie sono state conquistate dalla prima posizione: nel 2010 da Lorenzo, nel 2011 da Stoner e nel 2014 da Marquez.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche