Moto3, Misano: Foggia 7°, spavento per Bulega

MotoGp

Incolpevole Nicolò, coinvolto suo malgrado in una carambola nelle fasi iniziali della corsa con altri 4 piloti, mentre il rookie dello Sky Racing Team VR46 si rende protagonista di una gara combattiva

LA CLASSIFICA - IL CALENDARIO

TUTTI I VIDEO

Lo Sky Racing Team VR46

La soddisfazione per il miglior risultato stagionale di Dennis Foggia, la delusione per uno sfortunato episodio che ha concluso anzitempo la gara di Nicolò Bulega. Per lo Sky Racing Team VR46, sceso in pista al Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini con la livrea dedicata alla campagna europea "Sky Ocean Rescue - Un mare da salvare", una gara che ha comportato un bilancio a metà: un agguerrito Foggia ha concluso settimo mentre Bulega, in lotta nelle posizioni di testa, suo malgrado è finito a terra in seguito ad una carambola provocata dalla caduta di Jaume Masia.

Miglior risultato stagionale di Foggia

In una corsa che ha prodotto la prima affermazione in carriera di Lorenzo Dalla Porta a precedere il nuovo capo-classifica di campionato Jorge Martin, nel secondo gruppo di testa si è messo in mostra Dennis Foggia. In rimonta dalla settima fila, il rookie dello Sky Racing Team VR46 ha concluso in settima posizione riuscendo persino a recuperare terreno nel finale a scapito del gruppetto che lo precedeva. Un piazzamento positivo per il talentuoso pilota capitolino, al suo miglior risultato stagionale a compimento di un fine settimana dove ha messo in mostra buone performance sin dalle prime prove libere.

Spavento per Bulega

Alla luce del lavoro compiuto e dalle prestazioni espresse per tutto l'arco del fine settimana, poteva essere il Gran Premio giusto per rivedere Nicolò Bulega lottare nelle posizioni di vertice della classe Moto3. Scattato dalla terza fila ritrovandosi subito in coda al plotone di testa, sfortunatamente il pilota dello Sky Racing Team VR46 è stato coinvolto in una carambola innescata dall'highside di Jaume Masia alla conclusione del secondo giro. Il giovane pilota spagnolo, caduto alla curva Misano 2 che immette sul rettifilo dei box, ha conseguentemente provocato una caduta multipla di altri quattro attesi protagonisti della corsa: Enea Bastianini, Aron Canet, Ayumu Sasaki e lo stesso, assolutamente incolpevole, Nicolò Bulega. Un amaro epilogo del suo GP di casa che poteva, indiscutibilmente, vederlo tra i grandi protagonisti. "Peccato davvero perché con la moto mi sentivo bene", ha ammesso il giovane portacolori dello Sky Racing Team VR46. "Siamo andati forte per tutto il weekend e potevamo sicuramente disputare una bella gara. Questi episodi si possono evitare: è brutto buttare via la gara di casa, per quanto mi riguarda attesa da 1 anno a questa parte, per colpa di qualcun altro", ha ammesso un deluso Bulega, se non altro rinfrancato dalle convincenti performance espresse questo weekend che lasciano presagire ottime sensazioni in vista del prossimo GP in programma, tra due settimane, al MotorLand Aragon di Alcaniz.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche