MotoGP, GP Thailandia, Jorge Lorenzo si ferma dopo la caduta: "Inutile rischiare"

MotoGp

Lorenzo ha deciso di non correre dopo la caduta nelle Libere 2: "Sono lontano dai primi tre, non ha senso rischiare per prendere al massimo un punto". Rientrerà in Giappone? "L'unica lesione che mi preoccupa è quella al polso, le altre si sistemeranno in due settimane"

IL RACCONTO DELLA GARA DI MOTOGP

LA CLASSIFICA - IL CALENDARIO

Termina in anticipo la settimana a Buriram di Jorge Lorenzo: lo spagnolo della Ducati, protagonista di un'impressionante caduta alla curva 3 nel finale delle seconde prove Libere, ha annunciato di non voler proseguire nei turni successivi. Nell'incidente di venerdì Lorenzo si è procurato la micro frattura al radio distale oltre a vari traumi anche al piede già infortunato ad Aragon. In mattinata la decisione: "Sto peggio di ieri e molto peggio di 2 settimane fa. Starò meglio nei prossimi giorni e nelle prossime settimane. Devo restare positivo, la caduta è stata pazzesca, poteva anche andare peggio. Sembrava troppo bello che dopo la caduta non avessi niente di rotto e la lesione non si fosse aggravata. Anche sei i dottori dicevano che non c'era niente di rotto, venerdì non mi sentivo il polso sinistro a posto, quindi ho deciso di recarmi all'ospedale di Buriram per sottopormi ai controlli: hanno dimostrato che avevo una micro frattura all'estremità del radio. Mi fa ancora molto male e non ha senso correre qua. Sarebbe stato diverso che fossi stato in lotta per il Mondiale: avrei provato con qualche infiltrazione a correre. Ma sono 5° in classifica, lontano non solo dal Marquez ma anche dal 2° posto di Dovizioso e dal 3° di Rossi. Non ha senso rischiare per prendere al massimo un punto e aggravare la situazione in vista del Giappone. L'unica lesione che mi preoccupa è quella al polso, le altre si sistemeranno in due settimane".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche