Moto2 e Moto3, GP Brno 2019: italiani a caccia del 4° successo in Repubblica Ceca

MotoGp

Michele Merlino

Sono tre i successi italiani a Brno nelle classi minori a quattro tempi, ma si moltiplicano per dieci se consideriamo i due tempi. Si va a Brno per recuperare questa gloriosa tradizione

MOTOGP, IL RACCONTO DELLA GARA

CLASSIFICA - CALENDARIO: PROSSIMO GP IN AUSTRIA

Le nostre tre vittorie italiane nelle classi più piccole sono arrivate in Moto3 nel 2015 con Niccolò Antonelli e nel 2018 con Fabio Di Giannantonio ed in Moto2 nel 2011 con Andrea Iannone: ben diverso il bilancio nelle categorie minori a due tempi, nelle quali abbiamo vinto in totale 30 volte. Sono 10 i successi in 125cc, 12 in 250cc e 5 in 350cc. Brno è quindi da sempre terreno di caccia per i piloti italiani, basti pensare che questo è il circuito in cui abbiamo registrato per l’ultima volta la pole nelle tre classi: era il 2009, la prima posizione in qualifica fu di Valentino Rossi in MotoGP, di Marco Simoncelli in 250cc e di Andrea Iannone in 125cc. Per i nostri colori l’ultimo monopolio di vittorie a Brno invece risale al 2002: Biaggi in top-class, Melandri in 250 e Lucio Cecchinello in 125.

L'incognita Moto2...

Difficile fare una previsione circa l’esito della gara di Moto2, una gara che ha visto 9 vincitori diversi in 9 edizioni, provenienti da 7 nazioni e da 6 posizioni in griglia: trovare un filo conduttore è praticamente impossibile. Il favorito d’obbligo è Alex Marquez, leader del Mondiale e vincitore di tutte le ultime 4 gare che ha portato a termine. Lo spagnolo qui non ha mai vinto: fu 2° due anni fa in Moto2, mentre cadde l’anno scorso quando era in coda al gruppo di testa.

...e ancora più incognita in Moto3

Anche in Moto3 nessuno si è ripetuto: sette vincitori in sette edizioni, uno solo dalla pole (Antonelli nel 2015). La gara dell’anno scorso poi, fu una bagarre clamorosa, con 11 cambi di leader in 18 giri: il nostro Di Giannantonio mise a segno il sorpasso decisivo solo all’ultimo passaggio. Con i primi 6 in meno di un secondo ed i primi 20 in meno di 5 secondi, una chiave di lettura è veramente difficile. Per i due sfidanti nel mondiale, Canet e Dalla Porta, il rendimento qui è marcatamente diverso. Canet è salito sul podio con una clamorosa rimonta nel 2017, da 17° a 3°, e l’anno scorso, secondo dietro a Diggia, mentre Lorenzo è andato a punti qui solo con un decimo posto l’anno scorso. Sarà interessante tuttavia annotarsi il nome del primo classificato: finora l’unico vincitore di Brno laureatosi campione del mondo a fine anno in Moto3 è Joan Mir nel 2017.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.