Please select your default edition
Your default site has been set

NBA Sundays, San Antonio affronta Milwaukee: Giannis Antetokounmpo gioca

NBA

Gli Spurs reduci da sei vittorie consecutive volano a Milwaukee per affrontare i Bucks nel classico appuntamento della domenica sera su Sky Sport 2 HD. Mancherà sicuramente Kawhi Leonard al centro di mille polemiche, mentre ci sarà Giannis Antetokounmpo nonostante una distorsione alla caviglia.

Non è stata una settimana come tutte le altre in quel di San Antonio, un po’ come tutta la stagione è stata diversa dal ventennio abbondante che l’ha preceduta. Ma se non altro le cose in campo sono state rimesse a posto, riconquistando la sesta piazza nella Western Conference dopo essere brevemente scesi addirittura fino al decimo. Merito di un “home stand” di sei partite con altrettante vittorie, concluso dal successo al supplementare ai danni degli Utah Jazz che ha creato un cuscinetto di tre partite sull’ottavo posto. Un vantaggio che dovrebbe bastare a LaMarcus Aldridge – spettacolare nelle ultime sei con 32.2 punti, 9 rimbalzi e 1.7 stoppate di media con il 57% al tiro, tra cui il massimo in carriera da 45 contro i Jazz – e compagni per andare ai playoff, anche se nella tremenda Western Conference non sono ammessi passi falsi o distrazioni. Distrazioni che sono arrivate più che altro fuori dal campo, visto che l’affaire Kawhi Leonard continua a tenere banco anche alla vigilia della sfida sul campo dei Milwaukee Bucks, classico appuntamento della domenica sera in prima serata su Sky Sport 2 HD. Dopo lo sfogo di Manu Ginobili, che ha dichiarato a chiare lettere di non aspettarsi un rientro del numero 2 in questa stagione, ESPN ha riportato che i compagni di squadra hanno “implorato” Leonard di rientrare per dar loro una mano in vista del finale di stagione. Preghiera respinta, visto che l’MVP delle Finals 2014 rimarrà fuori fino a quando non si sentirà pronto a scendere in campo, ma è evidente che qualcosa a livello di spogliatoio si sia rotto tra la stella della squadra con i suoi compagni. Perfino Tony Parker si è sentito in dovere di sottolineare come il suo infortunio fosse “100 volte più grave rispetto a quello di Leonard”, eppure non ha avuto bisogno di tutto il tempo presosi dall’All-Star e, soprattutto, non ha richiesto una seconda opinione a un altro medico, fidandosi di quello degli Spurs. Una questione che inevitabilmente continuerà a lungo.

Spurs senza Leonard, Bucks senza Antetokounmpo?

Improbabile allora che Leonard prenda parte alla breve trasferta di due partite che vedrà i texani impegnati prima a Milwaukee e poi a Washington. Se non altro, la buona notizia per Gregg Popovich è che anche la presenza di Giannis Antetokounmpo è in dubbio: dopo essersi infortunato alla caviglia destra nella sconfitta con gli L.A. Clippers, il candidato MVP è rimasto fuori per tutta la gara contro i Chicago Bulls e i suoi tempi di recupero sono incerti. I Bucks lo hanno messo in lista infortunati come “day-to-day”, valutando di giorno in giorno la possibilità di un suo rientro in campo. Con una trasferta di quattro partite a Ovest in arrivo dopo la gara interna con gli Spurs, per Milwaukee sarebbe preferibile un approccio cauto, anche perché il vantaggio di sei gare sul nono posto dei Detroit Pistons è rassicurante e i Miami Heat settimi sono solo mezza partita più su. Senza Antetokounmpo, nell’ultima partita sono state le riserve guidate dai 21 punti del redivivo Shabazz Muhammad a decidere la sfida contro i Bulls, mentre Jabari Parker alla prima partenza in quintetto stagionale ha deluso con 6 punti e 3/10 al tiro in 30 minuti di gioco. Da lui ci si attende tutt’altro contributo per tenere testa a una squadra reduce da sei successi in fila: l’appuntamento per scoprire se ne sarà capace è per domenica sera alle 21:30 su Sky Sport 2 HD.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche