Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Jonas Jerebko lascia gli Utah Jazz, firmerà per un anno a Golden State

NBA
NBA_Jerebko

Alla scelta dei Jazz di tagliare il giocatore svedese è seguito immediatamente l'abbocco tra Jerebko e Golden State: saranno gli Warriors a dare all'ex ala di Utah i 4.2 milioni del suo contratto, rafforzando così la panchina dei campioni in carica

"DALLAS AI PLAYOFF CON LUKA DONCIC E DEANDRE JORDAN", PAROLA DI MARK CUBAN

DOVE VA CARMELO ANTHONY? HOUSTON ROCKETS IN POLE POSITION, MA NON SOLO

Non solo DeMarcus Cousins. I movimenti estivi dei due volte campioni NBA Golden State Warriors non si limita alla firma dell’ex centro di Sacramento e New Orleans, visto che appena reso noto il taglio da parte degli Utah Jazz di Jonas Jerebko, il giocatore svedese è finito nel mirino del gm Bob Myers. Secondo quanto riportato dal giornalista di ESPN Adrian Wojnarowski, solitamente tra i meglio informati, appena saranno completate le operazioni burocratiche post-taglio che renderanno nuovamente disponibile sul mercato Jerebko, il giocatore troverà casa al fianco di Steph Curry e Kevin Durant nella Baia californiana. Già noti anche i dettagli economici dell’accordo, su base annuale, che metterà nelle tasche del giocatore 4.2 milioni di dollari, l’importo non garantito che i Jazz avrebbero dovuto versargli per la prossima stagione e che verrà invece corrisposto dagli Warriors. Jerebko aggiunge al roster di coach Kerr l’ennesimo giocatore versatile, capace di ricoprire diverse posizioni in campo e utile tanto in attacco (è reduce da un’annata chiusa con soli 5.8 punti e 3.3 rimbalzi di media in 15 minuti di campo ma con il 41.4% da tre punti) quanto in difesa. Veterano con alle spalle otto stagioni NBA (e prima anche un passaggio italiano, a Biella, all’inizio della sua carriera), prima dell’avventura nello Utah Jerebko ha indossato solo due maglie, quella dei Detroit Pistons e poi quella dei Boston Celtics. L’addio ai Jazz è arrivato con un messaggio sui social in cui il giocatore svedese allude anche a un futuro ancora pieno di soddisfazioni: “Ci sono tantissime persone che vorrei ringraziare per la stagione appena conclusa, a partire dai miei compagni, tutta l’organizzazione [dei Jazz], i mei allenatori, i tifosi e tutti i dipendenti della Vivint Arena. Il mio anno nello Utah è stato bellissimo e lo ricorderò per sempre. Non vedo l’ora di iniziare il prossimo capitolo della mia vita e della mia carriera. Sento di avere ancora davanti a me gli anni più importanti. Per questo sudo e fatico ogni giorno in palestra. Voglio ringraziare anche i miei tifosi nella speranza che siano carichi per me almeno quanto lo sono io”. L’assalto degli Warriors al terzo titolo consecutivo – il quarto in cinque anni – potrà con ogni probabilità contare anche sul contributo di Jonas Jerebko. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche