04 dicembre 2018

NBA: Nikola Jokic in tripla doppia, Denver batte in volata Toronto

print-icon

Il n°15 dei Nuggets è dominante nel successo contro i Raptors (23 punti, 15 assist, 11 rimbalzi), il sesto in fila che interrompe la striscia di otto vittorie della squadra canadese

GALLINARI E HARRIS DECISIVI, I CLIPPERS SBANCANO NEW ORLEANS

GOLDEN STATE TORNA AL SUCCESSO IN TRASFERTA, HOUSTON KO

TUTTI GLI HIGHLIGHTS DELLA NOTTE

Toronto Raptors-Denver Nuggets 103-106

Nikola Jokic è un giocatore da palcoscenici stimolanti, incisivo quando l’aria diventa più rarefatta. E contro la miglior squadra NBA in trasferta ha dato un altro saggio della sua forza, chiudendo una sfida complicata in tripla doppia con 23 punti, 11 rimbalzi e ben 15 assist. Tante giocate una più bella dell’altra (passaggi che testimoniano una visione di gioco come pochissimi altri) e, soprattutto, fondamentali nel successo di Denver: Jokic firma i tre tiri liberi che chiudono il discorso negli ultimi sette secondi di gara. Prima con un punto che porta i Nuggets sul 104-103 e poi con altri due viaggi in lunetta a 5.6 secondi dalla sirena, prima che l’ultimo tentativo di Kyle Lowry non trovi il fondo della retina. “Battere la squadra n°1 della Lega significa molto per noi”, anche grazie ai 21 punti di Jamal Murray e ai 15 a testa di Malik Beasley e Juan Hernangomez. Un filotto di successi dei Nuggets che si allunga a sei, mentre quella dei Raptors si interrompe a otto. “Ha pensato a tutto Jokic – sottolinea Murray – passa, lotta a rimbalzo, gestisce i possessi. Non c’è nulla che non possa fare, eccetto saltare”. Scherzi a parte, i Nuggets vanno così a prendersi il primo posto in vetta a Ovest (con record identico a quello dei Clippers), mentre a Toronto non bastano i 27 punti e otto rimbalzi di Kawhi Leonard (molti dei quali realizzati contro Paul Millsap, entrambi votati giocatori della settimana poche ore prima), in una partita passata a lungo a inseguire un avversario che ha fatto gara di testa in tutto il secondo tempo (in cui i Raptors hanno tirato soltanto 1/10 dall’arco). Non abbastanza contro la 18esima tripla doppia in carriera di Jokic, che permette ai Nuggets di aggiungere lo scalpo dei Raptors a quelli già conquistati in questa stagione contro Warriors, Celtics, Clippers, Thunder e Blazers. Denver è una vera e propria mina vagante, abile a vincere i finali punto a punto (5-2 in stagione in gare decise da un solo possesso di margine) e un bel grattacapo per chiunque. Almeno quando Jokic decide di fare sul serio.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi