Please select your default edition
Your default site has been set

NBA: Kyrie Irving batte LeBron James, i Lakers colano sempre più a picco a Ovest

NBA

Trenta punti a testa per i due ex All-Star dei Cavs, protagonisti di momenti diversi: il n°11 dei Celtics è pronto a guidare i suoi ai playoff, a caccia di una finale NBA che manca da tempo a Boston; il n°23 dei Lakers costretto a fare i conti con la peggior stagione della sua carriera

I LAKERS CADONO A PEZZI: BALL E INGRAM FUORI TUTTA LA STAGIONE

VIDEO. TUTTI GLI HIGHLIGHTS

FOX RE DI NEW YORK, KNICKS KO

Los Angeles Lakers-Boston Celtics 107-120

Ne perdono un’altra i Lakers, ma ormai davvero sembra non fare più notizia. Per i gialloviola contro Boston arriva il quinto ko consecutivo, il settimo nelle ultime otto, il nono nelle ultime 11 e si potrebbe andare avanti ancora a lungo, risalendo una stagione fatta di rimpianti e delusioni. LeBron James fa il suo, continuando il suo percorso personale parallelo che continua a essere impressionante a livello di numeri e cifre: il n°23 dei Lakers chiude con 30 punti, 12 assist e dieci rimbalzi la sua settima tripla doppia stagionale, la n°80 in carriera, dominando in lungo e in largo una sfida in cui i padroni di casa devono fare a meno dei tre migliori giovani talenti a disposizione. Lonzo Ball e Brandon Ingram hanno per ragioni diverse scritto la parola “fine” alla loro regular season (chiudendo così la stagione con un record di 15-8 nelle uniche 23 partite in cui entrambi sono scesi sul parquet assieme a James, il grande rimpianto della stagione Lakers) – con il n°14 gialloviola preoccupato dallo sviluppo della trombosi venosa al braccio destro, un problema che potrebbe seriamente condizionarne la carriera – mentre Kyle Kuzma non ha ancora del tutto recuperato dal problema alla caviglia. In fondo perché rischiare? Al loro posto si prendono la scena i comprimari che non ti aspetti, a partire da Moe Wagner che festeggia la sua prima gara da titolare in carriera firmando il suo massimo in carriera da 22 punti (7/13 al tiro). Al rookie arrivato da Michigan si aggiunge anche Johnathan Williams, che in uscita dalla panchina firma una doppia doppia da 18 punti e dieci rimbalzi – entrambi massimo in carriera, alla nona apparizione stagionale in maglia Lakers. Visto il periodo complicato e la situazione ormai compromessa, almeno qualcuno ha trovato un motivo per gioire.

Irving: "Posso soltanto immaginare come si senta LeBron"

“Posso soltanto immaginare come si senta, lo conosco bene. Posso soltanto ipotizzarlo, lui è da sempre abituato a essere protagonista in squadra che da titolo. E pensare che quest'anno non riuscirà neanche a giocare i playoff... Sarà una situazione complicatissima”. Questo il commento a fine partita di Kyrie Irving, imbeccato dai cronisti riguardo la situazione dell’ex compagno di squadra (salutato con grande affetto sul parquet, con tutti i dissidi ormai lasciati alle spalle): per il n°11 dei Celtics sono 30 punti con 12/18 al tiro, sette rimbalzi e cinque assist, decisivi nel regalare a Boston la doppia cifra di vantaggio già all’intervallo lungo. Da lì in poi gli ospiti non l’hanno più mollata, raccogliendo 16 punti a testa da due colonne portanti dello spogliatoio Celtics come Marcus Morris e Marcus Smart, a cui si aggiungono i 15 di un sempre più smagliante Gordon Hayward in uscita dalla panchina. È lui la notizia più lieta di questo tour vincente della California da parte dei biancoverdi: Boston ha vinto con merito e con quasi 40 lunghezze di margine alla Oracle Arena contro Golden State, per poi soffiare allo scadere il successo ai Kings e vincere senza grossi problemi allo Staples Center contro LeBron. Manca l’ultima sfida tra meno di 48 ore contro i Clippers di Danilo Gallinari per chiudere in bellezza una settimana fondamentale per i Celtics: il lungo viaggio in aereo verso la costa pacifica ha davvero rinfrescato le idee a tutti. Boston è pronta a giocare un ruolo da protagonista ai prossimi playoff.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.