Please select your default edition
Your default site has been set

Playoff NBA: Kawhi Leonard al massimo, Philadelphia no: 1-0 Raptors nella serie

NBA

Il n°2 di Toronto chiude con 45 punti - nuovo massimo in carriera ai playoff - protagonista nella gara d'esordio della prima semifinale, vinta con merito dai canadesi anche grazie al contributo di Pascal Siakam. I Raptors sfatano così la maledizione di gara-1

SPURS MAI DAVANTI, DENVER VINCE GARA-7 E SFIDERA' PORTLAND

LEONARD NON PERDE MAI CONTRO PHILADELPHIA

VIDEO.TUTTI GLI HIGHLIGHTS

Toronto Raptors-Philadelphia 76ers 108-95

L’anno e mezzo di assenza, unito alla saga di mercato che lo ha costretto a lasciare San Antonio senza voltarsi indietro, ci hanno portato a dimenticare – almeno in parte – una cosa molto importante: Kawhi Leonard è un campione con pochissimi eguali, anche in NBA. E la prima sfida della serie contro Philadelphia è stata il palcoscenico ideale per ricordarlo al mondo. Nonostante il massimo in carriera ai playoff non fosse il suo obiettivo, è arrivato con grande naturalezza lasciandogli anche il tempo di starsene seduto in panchina gli ultimi tre minuti. Alla sirena finale sono 45 punti per Leonard, con 16/23 al tiro (percentuali senza senso), tre triple, 11 rimbalzi e un controllo difensivo sul match che i numeri non riescono a raccontare. Eguagliati così i 45 messi a referto a Capodanno contro gli Utah Jazz; quella però era regular season. Sintomo di come, quando si inizia a fare sul serio, all’ex Spurs la pressione non faccia poi molto effetto: “Stavo cercando di capire perché coach Nurse non voleva richiamarmi in panchina – racconta Leonard – mancavano cinque minuti alla fine, eravamo sopra di 20 e continuavo a guardare verso la panchina”. Inutile spendere energie nervose, tenendo il conto del numero dei punti segnati. Leonard è diventato così il secondo giocatore della storia dei Raptors a superare quota 40 in post-season- Vince Carter ne mise 50 in gara-3 del secondo turno nel 2001, sempre contro Philadelphia. “È uno spettacolo vederlo giocare così, è incredibile la forza e la continuità con cui riesce a incidere su entrambi i lati del campo”. Una coppia ideale quella formata con Pascal Siakam, il perfetto Robin al fianco di un Batman così decisivo: il n°43 di Toronto chiude con 29 punti – uno in meno rispetto ai 30 massimo in carriera messi a referto contro Orlando – con 12/15 al tiro, sette rimbalzi e il solito effetto devastante tanto in attacco, quanto in difesa. I Raptors al loro meglio, nel momento ideale della stagione.

I Raptors aggiornano il loro record: 3-14 in gara-1

Un risultato tutt’altro che scontato, soprattutto per una franchigia che ha sempre storicamente faticato a vincere in gara-1. Questa infatti è soltanto la terza volta che i canadesi hanno conquistato un successo all’esordio, portando a 3-14 il record complessivo nella storia di Toronto. Il definitivo salto di qualità, come sperano tifosi e addetti ai lavori aldilà del confine, al termine di una sfida in cui i 76ers erano riusciti a riportarsi sul -4 a metà terzo quarto, prima di subire il 10-0 di parziale che ha definitivamente girato la partita. Da lì in poi il margine è sempre stato ampiamente al di sopra della doppia cifra, nonostante tutto il quintetto dei Sixers chiuda la sfida con almeno dieci punti a referto. A Joel Embiid servono 18 conclusioni per mettere assieme 16 punti, uno in meno di JJ Redick – miglior realizzatore di squadra con 17 punti e cinque triple. Tolto lui, la resa con i piedi oltre l’arco è limitata e permette alla difesa Raptors di restare dentro a protezione del ferro. Il lavoro di Toronto sulle linee di passaggio rende meno incisivo Ben Simmons (soltanto tre assist), in una partita in cui l’australiano tira 7/8 dal campo con 14 punti e nove rimbalzi. "È evidente dopo questa sfida che dobbiamo capire come muoverci e adattarci al gioco contro Leonard e Siakam", sottolinea con la solita onestà intellettuale JJ Redick. Difficile dargli torto.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche