Please select your default edition
Your default site has been set for 7 days

Mercato NBA: i Chicago Bulls pensano a uno scambio per arrivare a Lonzo Ball

NBA

Scivolati al 7° posto nell'ordine di scelta al prossimo Draft e svanito il sogno Ja Morant, i Bulls nelle prossime settimane andranno a caccia di una point guard a cui affidare le chiavi della squadra: uno dei profili più interessanti è Lonzo Ball, che potrebbe risolvere così i problemi dei Lakers nella trattativa con New Orleans

MAGIC JOHNSON: IL TRADIMENTO DI PELINKA, IL FUTURO DI LEBRON

L'ORDINE DELLE 60 SCELTE AL PROSSIMO DRAFT

I MIGLIORI PROSPETTI DEL DRAFT 2019

Per ripartire e tornare a vincere con continuità servono un bel po’ di innesti al roster del Bulls. Obiettivo primario è una point guard di prospettiva, tassello fondamentale per dare una svolta al rebuilding di Chicago. Le attese riposte nella Lottery di qualche giorno fa non hanno trovato conferma nella buona sorte: scivolati al settimo posto, i Bulls sono lontanissimi dal quel Ja Morant già promesso sposo dei Memphis Grizzlies che chiameranno soltanto dopo i New Orleans Pelicans. E allora bisogna ricorrere al mercato e agli scambi per arrivare a un prospetto di livello, individuato dalla dirigenza dell’Illinois in Lonzo Ball: il giocatore dei Lakers, già messo in vendita lo scorso febbraio all’interno dello scambio per arrivare ad Anthony Davis. I gialloviola insomma rinuncerebbero a lui pur di rinforzare il roster con altri All-Star da affiancare a LeBron James. Una situazione che intriga non poco Chicago, come raccontato da K.C. Johnson – giornalista del Chicago Tribune. Il primo ostacolo complicato da aggirare è l’ingombrante papà LaVar, silente per buona parte della stagione, ma prodigo di commenti una volta venuta fuori la possibile trade tra Lakers e Pelicans. I commenti del padre “più rumoroso della Lega” hanno cercato in tutti i modi di indirizzare suo figlio verso i Phoenix Suns; rimasto poi a Los Angeles non di certo per volontà della dirigenza della sua squadra. Nonostante la svalutazione seguente alle voci che hanno rincorso il suo possibile passaggio a New Orleans, Ball resta un asset importante per i Lakers. Uno di quelli da impegnare per raggiungere un All-Star; giocatori di cui il roster dei Bulls non dispone al momento. Chicago dunque spera di poter recitare il ruolo del facilitatore per permettere a Lakers di raggiungere altro: il già citato Davis o Bradley Beal scambiando con Washington. I Pelicans infatti più volte hanno spiegato che il pacchetto di scelte e giovani dei gialloviola non fosse soddisfacente, ma con la garanzia di poter scambiare Lonzo per arrivare anche alle chiamate dei Bulls il panorama potrebbe cambiare – accontentando tutte e tre le parti in causa. In particolar modo Chicago che con la settima scelta ha già messo sotto osservazione Darius Garland di Vanderbilt e Coby White di North Carolina. Promettenti sì, ma non a sufficienza per fare un salto nell’immediato. Uno scenario intrigante, un’idea al momento soltanto abbozzata da monitorare nelle prossime settimane.

I più letti