Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
21 maggio 2019

Playoff NBA, lo strano caso del giornalista finito nell'huddle degli Warriors

print-icon

Prima di gara-4 contro Portland, i Golden State Warriors hanno formato il loro tradizionale huddle attorno a… un giornalista del giornale locale che stava lì per caso. Draymond Green lo ha però ringraziato per aver portato fortuna: "Ti portiamo anche alle Finals, pago io volo e biglietti"

4-0 A PORTLAND: WARRIORS ANCORA IN FINALE

GOLDEN STATE FESTEGGIA, DURANT LITIGA SU TWITTER

Come tutte le squadre del mondo, anche i Golden State Warriors hanno i loro rituali pre-gara. Uno di questi è riunirsi attorno a Kevin Durant nell’huddle prima di scendere in campo per il riscaldamento, caricandosi l’un l’altro per trovare la giusta concentrazione in vista della partita. Nelle ultime gare, però, l’assenza di KD ha costretto Steph Curry – l’altro leader e “coreografo” della squadra – a inventarsi nuovi “bersagli” da mettere in mezzo ai suoi compagni. Dopo averlo fatto con un mocio e con un pallone, il due volte MVP è passato al livello successivo – mettendo in mezzo direttamente un giornalista che era lì nelle vicinanze. Il reporter in questione è Geoffrey Arnold, leggenda del quotidiano di Portland The Oregonian, il quale è rimasto per qualche secondo in mezzo ai campioni in carica prima di essere allontanato dallo stesso Curry che lo aveva trascinato al centro dell’huddle. Un momento divertente e porta-fortuna, visto che gli Warriors hanno poi chiuso la serie al supplementare staccando il biglietto per le quinte Finals consecutive. Un dettaglio che non è sfuggito a Draymond Green: quando Arnold ha preso il microfono in conferenza stampa per fare una domanda, il numero 23 degli Warriors lo ha interrotto prima ancora che cominciasse la domanda per dirgli subito “Ci hai portato fortuna oggi!”. Il reporter ha quindi colto la palla al balzo per rispondergli “Allora mi portate con voi anche alle Finals?” e Green, con grande senso dello spettacolo, è stato rapidissimo nel rispondere “Assolutamente! Ti pago io stesso i biglietti e l’aereo” chiedendo supporto a uno degli assistenti di Golden State, prima di aggiungere “Però non ti pago l’albergo”. Il reporter ha accettato di buon grado l’offerta: vedremo se nell’huddle prima di gara-1 contro Milwaukee o Toronto ci sarà davvero Arnold oppure – come sperano tutti i tifosi di Golden State – se ci sarà regolarmente Kevin Durant al suo posto.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi