Please select your default edition
Your default site has been set

Mercato NBA, i Lakers prendono Jared Dudley: un anno a 2.6 milioni

NBA

Aspettando Leonard, i Los Angeles Lakers hanno aggiunto tiro ed esperienza con le firme di Troy Daniels e di Jared Dudley, che ha immediatamente cambiato la sua immagine su Twitter mettendo un fotomontaggio di lui con LeBron James ed Anthony Davis. In un podcast, poi, ha cominciato il corteggiamento a Kawhi

I FREE AGENT ANCORA SENZA SQUADRA

TUTTE LE FIRME DEI FREE AGENT 2019

A Los Angeles si attende spasmodicamente che Kawhi Leonard prenda la sua decisione, ma intanto i Lakers provano a portarsi avanti con il lavoro dei minimi salariali per riempire il roster attorno a LeBron James ed Anthony Davis. E il focus principale sembra essere quello di aggiungere sia esperienza che tiro perimetrale per allargare il campo alle stelle. Sotto questa luce vanno lette le firme sia di Troy Daniels (guardia sottodimensionata ma capace di tirare con il 40% da tre in carriera su 4.4 tentativi a gara) che soprattutto quella di Jared Dudley. L’ex Brooklyn Net ha firmato un accordo di un anno al minimo salariale da 2.6 milioni per tornare a casa (è nativo di San Diego) e porta in dote il suo 39.2% da tre punti in carriera, ma soprattutto un carico di esperienza e di “veteran leadership” in spogliatoio che può tornare molto utile per la stagione a venire. Secondo quanto raccontato da Adrian Wojnarowski, è stato quasi più lui a cercare i Lakers che non il contrario, chiedendo e ottenendo un posto a roster per giocare a L.A.. All’interno di questo accordo deve esserci evidentemente anche un ruolo da “portavoce” dello spogliatoio e di “public relations”, visto che non appena è stata annunciata la sua firma ha immediatamente fatto partire la campagna di recruiting di Kawhi Leonard, non senza una dose di humor. Innanzitutto ha modificato la sua immagine-profilo su Twitter con un fotomontaggio di lui in maglia gialloviola dietro a LeBron e Davis, come a far immaginare di essere l’improbabile terzo dei nuovi “Big Three”; poi è stato ospite del podcast di Wojnarowski in cui ha spiegato la sua scelta e perché Leonard dovrebbe seguirlo ai Lakers. “Chi viene dalla California vuole tornare a vivere in California” ha spiegato, “e con due come James e Davis, tanti vorranno venire ai Lakers. Era da quando giocavo con Steve Nash che non facevo parte di una squadra in grado di vincere l'anello. Non c’è niente come i Lakers quando hanno una squadra da titolo: tutti i giocatori sanno che i tifosi gialloviola riempiono tutte le arene della NBA, non solo lo Staples Center. Non c’è nulla come vincere qui”. Chissà se servirà per convincere Leonard a unirsi ai gialloviola.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche