Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, campione e MVP nel BIG3, Joe Johnson vuole tornare: Nets, Bucks e Pistons interessati

NBA

Tripla della vittoria e 28 punti nella finalissima, dopo aver guidato i suoi Triplets al titolo BIG3 ora Joe Johnson vuole tornare nella NBA: "Perché il modo in cui si è conclusa la mia carriera a Houston non mi va bene"

JOE JOHNSON, PIU' DI 20.000 PUNTI NELLA NBA

Per vedere l’ultima volta Joe Johnson su un parquet NBA occorre tornare ai playoff 2018, quelli in cui gli Houston Rockets sono andati a un infortunio (di Chris Paul) di distanza dal detronizzare i Golden State Warriors. Si trattava delle 17^ – e al momento ultima – stagione nella lega per il giocatore scelto da Boston a inizio millennio (decima scelta assoluta al Draft 2001) e poi esploso in una star capace di centrare 7 convocazioni all’All-Star Game, con cinque annate consecutive (dal 2005-06 al 2009-10) chiuse con almeno 20 punti di media. Un realizzatore eccezionale, come confermato anche durante l’ultima edizione del BIG3, la lega di 3-contro-3 fondata da Ice Cube che attira tantissimi ex giocatori NBA e che si è chiusa nel weekend con la vittoria proprio della squadra di Joe Johnson, MVP del torneo e campione con i suoi Triplets. Dopo i 28 punti messi a segno nella finalissima giocata sul parquet dello Staples Center, da lui decisa con una tripla decisiva, l’ex giocatore di Celtics, Suns, Hawks, Nets, Heat, Jazz e Rockets è tornato sui radar di diverse squadre NBA, interessate a proporgli un provino per aggiungere un veterano di grande esperienza e talento indiscutibile al proprio roster. Dopo aver già sostenuto un workout con i Philadelphia 76ers, ora Johnson è atteso in palestra nel corso di questa settimana da altre tre squadre, tutte della Eastern Confererence e tutte reduci da un’apparizione nei playoff, Detroit Pistons, Brooklyn Nets e Milwaukee Bucks. Ma non solo: le imprese di “Iso Joe” alla guida dei Triplets (in cui è stato compagno di altre vecchie conoscenze NBA come Al Jefferson, Alan Anderson e Jamario Moon) hanno attirato l’attenzione anche di Clippers, Nuggets e Pelicans, rendendo così un possibile ritorno di Johnson nella NBA sempre più probabile. “Spero di farcela ma non è questo il motivo per cui ho accettato di scendere in campo nei BIG3. Il fuoco dentro che mi spinge a ritornare nella NBA è per il modo in cui è finita la mia avventura: le ultime apparizioni, in maglia Rockets [solo 6 punti di media con il 38% al tiro in 23 partite, ndr], non sono il modo in cui avrei voluto lasciare per cui se l’opportunità si presenta e penso che ne valga la pena coglierò l’occasione al volo”, le parole dell’ex giocatore di Arkansas.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.