NBA, "Beli & Gallo - La nostra NBA": lo speciale in onda su Sky Sport

NBA

Alla vigilia della nuova stagione 2019-20, Marco Belinelli e Danilo Gallinari hanno raccontato la “loro” NBA ai microfoni di Sky Sport in uno speciale in onda sabato 12 ottobre e domenica 13 su Sky Sport NBA, il canale dedicato interamente alla programmazione del grande basket a stelle e strisce

PRESEASON NBA: RISULTATI E HIGHLIGHTS

“Non diamo per scontato che due prodotti del nostro basket siano in campo in un momento del genere e siano protagonisti assoluti”. Le parole di Flavio Tranquillo racchiudono perfettamente l’importanza della presenza in NBA di due giocatori italiani, Marco Belinelli e Danilo Gallinari, alla vigilia della stagione 2019-20. Per loro quella che sta per cominciare rappresenta rispettivamente la 13^ e la 12^ annata al di là dell’oceano, un traguardo che affrontano con la stessa voglia di sempre — e che è stato raccontato in uno speciale esclusivo su Sky Sport NBA (canale 206) dal titolo “Beli & Gallo - la nostra NBA”, in onda sabato 12 ottobre alle 21 e in replica alle 13, 16.30 e 20 di domenica 13 ottobre. “La cosa che mi porta a voler ripartire per gli USA è il giocare a basket, la sfida, le partite. La voglia che sale, sale, sale fino a dire: ‘sono contentissimo di andare in America e cominciare la stagione’” ha detto Belinelli a Sky Sport. “Sicuramente è un campionato diverso con tante cose curiose. San Antonio è una squadra diversa rispetto al passato, ma cercheremo di fare bene”. “Sono partite belle e importanti per le quali è facile trovare le motivazioni” ha spiegato invece Gallinari su cosa lo spinge per competere ancora. “A OKC sarà un altro capitolo della mia carriera e un’altra stagione, cercando sempre di portare l’amore per la pallacanestro e il mio modo di giocare”.

L’intervista con Soragna: quali sono le armi letali di Beli e Gallo?

I due azzurri in NBA — ai quali si è aggiunto Nicolò Melli, che debutterà a New Orleans per i Pelicans — si sono prestati per un gioco simpatico insieme a Matteo Soragna: descrivere nel dettaglio “l’arma letale” l’uno dell’altro, quel movimento che li contraddistingue maggiormente. Per Belinelli non può che essere la sua finta di tiro, accentuata il più possibile per far saltare gli avversari (“Il problema è che il 90% delle persone salta!” ha spiegato un divertito Beli nell’intervista). Per Gallinari invece, dopo aver sottolineato la sua grande capacità di procurarsi falli (“ed è molto bravo a farlo, perché è una dote” spiega Belinelli), è inevitabile non pensare agli step back di Berlino 2015, quando due suoi canestri in allontanamento portarono gli azzurri al successo contro i padroni di casa della Germania. “Il Gallo va a sinistra, parte sempre un po’ alto ma tutti hanno paura del tiro perché fa sempre canestro. Poi dicono ‘Ma no ma questo qua è italiano, ma dove va?’. Lui però frega tutti, parte, step back e poi la butta dentro”.

I più letti