Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Frédéric Weis ha un'idea per la gara delle schiacciate: "Chiamate me e Vince Carter"

NBA

Il centro francese era diventato (suo malgrado) famoso per essere finito "sotto" Vince Carter in una delle schiacciate più belle di tutti i tempi, quella effettuata da "Air Canada" in maglia USA alle Olimpiadi del 2000. E che ora vorrebbe replicare durante l'All-Star Weekend di Chicago

Un grande ritorno – alla gara delle shiacciate in programma a Chicago il prossimo febbraio – già c’è: Dwight Howard, una dozzina d’anni dopo aver vinto lo slam dunk contest con il mantello di Superman sulle spalle, sarà di nuovo della competizione e ora, dalla Francia, arriva anche un’altra, splendida suggestione. L’autore è Frédéric Weis, e se magari a qualcuno il nome non dirà molto (scelto dal Knicks alla n°15 del primo giro al Draft 1999, senza però mai giocare nella NBA) la sua fama la deve – suo malgrado – a una delle schiacciate più famose di tutti i tempi. Che non è andata in scena su un parquet NBA, ma durante le Olimpiadi di Sydney nell’estate del 2000 con in campo la Francia di Weis, appunto, e una edizione di Team USA che contava tra i suoi protagonisti anche Vince Carter. La partita non passa alla storia per il risultato (106-94 per gli Stati Uniti) ma per la schiacciata di “Air Canada” sopra (e letteralmente: sopra) i 218 centimetri di Frédéric Weis. Che ora, a poco più di un mese dalla gara delle schiacciate in previsione a Chicago, lancia una folle idea dal suo account Twitter: “Hey NBA, perché non invitate me e Vince Carter alla gara delle schiacciate per il remake di quella del 2000?”. Il francese – che in un pezzo del New York Times del 2015 non nascondeva di avere subìto anche psicologicamente le conseguenze di quel gesto e di una notorietà improvvisa e non desiderata – dimostra di avere un gran senso dell’umorismo e parecchia ironia. Ora sta alla lega considerare se raccogliere o meno l’invito e poi, nel caso, convincere anche Vince Carter, che è vero che è ancora un giocatore NBA in attività ma che conta già 42 primavere. Sarebbe, senza dubbio, il giocatore più “vecchio” a partecipare a una gara delle schiacciate…

NBA: SCELTI PER TE