Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, allenamento Lakers: i giocatori condividono tra loro i propri ricordi di Kobe Bryant

NBA
©Getty

Dopo un allenamento leggero nel centro sportivo di El Segundo giocatori e staff gialloviola si sono riuniti per parlare insieme di Kobe e di quanto successo. Sono emersi tanti ricordi e tante storie legate al numero 24, come nel caso di LeBron James che ha raccontato della sua esperienza con Bryant alle Olimpiadi di Pechino nel 2008

I Los Angeles Lakers si sono ritrovati per la prima volta dalla morte di Kobe Bryant e di sua figlia martedì al centro di allenamento di El Segundo. Lì, dopo un allenamento leggero, giocatori e staff si sono riuntiti a pranzo e hanno iniziato a condividere ricordi ed emozioni legati a Bryant, racconta ESPN citando fonti interne ai Lakers. Una ‘seduta’ durata circa due ore e che è stata un primo passo – raccontano ancora fonti interne alla dirigenza gialloviola – per elaborare quanto successo e tornare gradualmente alla normalità. LeBron James, per parlare della mentalità vincente del Black Mamba, è tornato con i ricordi alle Olimpiadi di Pechino del 2008, quando in finale affrontarono insieme la Spagna dell’allora compagno di squadra di Kobe ai Lakers Pau Gasol. LeBron ha raccontato di come Bryant durante la partita scaraventò violentemente a terra Gasol, che stava portando un blocco, travolgendolo a piena velocità, e di come rimase stupito pensando: “Cavolo, poi dovrai giocarci insieme tutta la stagione…”. A quel punto l’attuale direttrice delle performance sportive dei Lakers, la dottoressa Judy Seto, che seguiva Kobe personalmente durante le Olimpiadi, è intervenuta per spiegare che si trattava di una mossa calcolata. Non solo per mandare un messaggio a Gasol riguardo alla finale che poi gli USA avrebbero vinto, ma anche a proposito della stagione seguente, e di quale atteggiamento avrebbe dovuto avere in campo il catalano. Nelle ultime finali perse contro Boston infatti Kobe aveva ritenuto l’approccio di Gasol troppo morbido. L’anno successivo arrivò il titolo con il catalano grande protagonista, Mamba Mentality… Mano a mano tutti i presenti – compresi i membri dello staff - hanno raccontato ricordi legati all'ex stella dei Lakers e alla sua incredibile carriera. Questa inusuale ed emozionante riunione si è conclusa con un brindisi alla memoria di Kobe Bryant

NBA: SCELTI PER TE