Please select your default edition
Your default site has been set

Coronavirus, le linee guida della NBA: i giocatori possono viaggiare, allenamenti da soli

CORONAVIRUS
©Getty

La NBA ha reso noto alle squadre che i giocatori potranno viaggiare per tornare nelle loro case in off-season a patto di rimanere in contatto con le rispettive franchigie. Come ulteriore indicazione, sono vietati gli allenamenti di gruppo e gli atleti potranno usare le strutture di allenamento solo individualmente

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

Dopo la sospensione della stagione per trenta giorni, la NBA aveva promesso aggiornamenti entro il fine della settimana. Attraverso una nota distribuita alle squadre, la lega ha dato nuove istruzioni per gestire una situazione senza precedenti: tra queste c’è la possibilità per i giocatori di lasciare la città della loro squadra e viaggiare verso le loro case in off-season. A riportarlo sono ESPN e The Athletic, che ovviamente hanno sottolineato come i giocatori in quarantena non possano lasciare il posto in cui si trovano e che comunque anche agli altri sia stato raccomandato di rimanere nel loro mercato di riferimento. I giocatori che decideranno di tornare a casa dovranno comunque fornire il loro luogo di residenza e rimanere in contatto con le rispettive squadre fornendo aggiornamenti costanti sulla loro posizione, oltre ovviamente a rispettare le norme di "social distanting" nei confronti delle altre persone.

Le nuove indicazioni sugli allenamenti

Come ulteriore indicazione, tutti gli allenamenti di squadra sono vietati fino a data da destinarsi, anche se i giocatori potranno utilizzare i campi delle rispettive franchigie solo per allenamenti individuali con i loro assistenti di riferimento, cercando di minimizzare il numero di persone che entrano in contatto con gli atleti. Come ulteriore precauzione, la raccomandazione durante gli allenamenti è di rimanere lontani, con un solo giocatore a lavorare a un singolo canestro e un giocatore alla volta ad alzare pesi. Secondo quelle che sono le indicazioni che stanno venendo utilizzare in tutti i luoghi di lavoro, poi, chiunque entri nella practice facility dovrà essere sottoposto a un test della temperatura corporea, in modo da evitare che un potenziale infetto da COVID-19 entri in contatto con altri.

NBA: SCELTI PER TE