Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Gilbert Arenas: stasera su Sky la gara in cui "Agent Zero" divenne "Agent (6)0"

NBA

Uno dei più incredibili realizzatori che la storia della NBA recente ricordi stabilì il suo massimo in carriera con 60 punti sul parquet dello Staples Center di Los Angeles sconfiggendo Kobe Bryant e i suoi Lakers. Stasera su Sky Sport NBA alle 22 appuntamento con la miglior partita della carriera di Gilbert Arenas 

CORONAVIRUS: GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

Gilbert Arenas ha sempre amato indossare la sua maglia n°0. Perché quel numero — lo zero — per lui aveva un significato particolare. “Era il numero di minuti che i cosiddetti esperti avevano previsto che avrei giocato nella NBA”, ripeteva spesso. Era anche il numero delle squadre che avevano pensato di spendere una scelta al primo giro per lui al Draft del 2001 (Arenas venne selezionato alla n°31 dai Golden State Warriors). In America i giocatori lo chiamano “a chip on the shoulder”, una voglia di rivincita particolare, una sete di vendetta (ovviamente sportiva) per dimostrare a tutti di poter far meglio di quanto atteso. E Gilbert Arenas ha fatto senza dubbio meglio: la sua ascesa è iniziata già alla sua seconda stagione NBA (l’ultima in maglia Warriors), quella conclusa oltre i 18 punti di media e soprattutto con il titolo di Most Improved Player NBA, il giocatore più migliorato di tutta la lega. Poi il passaggio agli Washington Wizards e l’esplosione: dal 2005 al 2007 per tre anni in fila viene convocato all’All-Star Game, e nella stagione di mezzo di questo triennio, quella 2005-06, viaggia addirittura oltre i 29 punti a sera. L’anno dopo la sua media punti scende di un nonnulla (28.3 a partita) ma nella gara del 17 dicembre 2006 — nella città dove è cresciuto (Los Angeles), sul parquet dello Staples Center, contro un avversario come Kobe Bryant — firma quella che rimane la “Gioconda” della sua carriera. Approfittando di un tempo supplementare, Arenas si regala contro i Lakers il suo massimo in carriera, mandando a referto la bellezza di 60 punti di cui ben 16 arrivano proprio in overtime (e 14 segnati consecutivamente), trascinando così alla vittoria i suoi Wizards. Quella meravigliosa partita — 17/32 dal campo, 5/12 da tre, ben 21/27 dalla lunetta, ma anche 8 assist e 8 rimbalzi per l’uomo soprannominato “Agent Zero” — rimane a oggi la miglior prestazione su singola gara nella storia della franchigia di Washington (i 56 di Earl Monroe con i Bullets erano il record precedente), oltre che un record NBA per un decennio per punti segnati in un tempo supplementare (record battuto da Steph Curry con 17 nel 2016 contro Portland). “Alcuni dei tiri che si è preso stasera — il commento di Kobe Bryant a fine gara — sarebbero stati tiri orrendi, se li avesse sbagliati. Ma quando li segni sono tiri incredibili”. E quella sera Gilbert Arenas ne ha segnati tanti, e stasera alle ore 22.00 su Sky Sport NBA c’è l’opportunità di rivedere un piccolo pezzo di storia NBA, una delle singole prestazioni più divertenti dell'ultimo millennio. Assolutamente da non perdere.   

NBA: SCELTI PER TE