Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Kendrick Perkins rivela: "LeBron mi ha scritto 'Vado a riprendermi il mio trono'"

PAROLE
©Getty

Prima dell’inizio della stagione Kendrick Perkins aveva pronosticato Giannis Antetokounmpo come MVP nonostante la sua amicizia di lunghissima data con LeBron James. "Lui mi ha risposto: 'Non preoccuparti, vado a riprendermi il mio trono'" ha rivelato l'attuale analista televisivo

Da qualche anno ormai Kendrick Perkins è diventato una delle voci di riferimento nel panorama media degli Stati Uniti, anche se non sempre per i motivi giusti. Che siate d’accordo o meno con lui, l’ex veterano non è uno che tiene per sé le proprie opinioni, anzi. E spesso finisce per far arrabbiare anche i suoi ex compagni di squadra, come testimoniato dalla “rissa social” con Kevin Durant di qualche mese fa. Perkins ha parlato a lungo del suo nuovo ruolo in un’intervista con The Athletic, rivelando come uno dei suoi obiettivi sia sempre quello di evitare che le sue conoscenze personali influiscano sui suoi giudizi. A proposito ha portato l’esempio della sua scelta di indicare Giannis Antetokounmpo come MVP prima dell’inizio della stagione 2019-20, nonostante abbia un’amicizia con LeBron James a dir poco di lunga data, visto che i due hanno giocato assieme ai tempi della AAU nei primi anni 2000. “Gli ho mandato un messaggio e gli ho detto: ‘Ehi, ho Giannis davanti a te’” ha spiegato. “Lui mi ha risposto dicendo: ‘Oh non preoccuparti, vado a reclamare il mio trono’. Io ho detto: ‘Ok, allora fallo, figlio di p…”. E lui: “Lo farò, figlio di p…’”. In effetti poi James ha mantenuto fede alla sua promessa, realizzando una stagione da MVP (25.7 punti, 7.9 rimbalzi e 10.6 assist di media, primo in NBA per passaggi vincenti) prima della sospensione della regular season per il coronavirus. Non che Antetokounmpo però sia stato da meno, sfiorando i 30 punti a partita con 13.7 rimbalzi, 5.8 assist in meno di 31 minuti guidando i Milwaukee Bucks al miglior record della lega. Una lotta che sarebbe stata entusiasmante fino alla fine della stagione e poi, magari, con un incontro alle Finals: solo il tempo ci dirà se James potrà davvero andare a riprendersi il trono come promesso all’amico Kendrick Perkins.

NBA: SCELTI PER TE