Please select your default edition
Your default site has been set

NBA: Michael Jordan e l'addetto alla sicurezza diventato virale dopo averlo preso in giro

the last dance

Una delle tanti passaggi inediti di "The Last Dance" ritrae MJ impegnato in un testa a testa con uno degli addetti alla sicurezza dei Bulls - che dopo averlo battuto nel lancio di un quarto di dollaro contro il muro, "festeggia" come fatto proprio da Jordan qualche anno prima. Un gesto diventato subito virale sui social

Non sono tante le persone che possono dire di aver battuto Michael Jordan. In quella ristretta cerchia, dopo la visione delle due nuove puntate di “The Last Dance”, rientra certamente John Michael Wozniak - uno degli storici addetti alla sicurezza dei Chicago Bulls, deputato negli anni di Jordan a stare sempre a stretto contatto con lui. In una delle nuove puntate del documentario dedicato al n°23 si parla della sua ossessiva competitività, secondo alcuni sfociata in una vera e propria dipendenza per il gioco d’azzardo. In una scena viene fuori in maniera chiara quanto Jordan voglia vincere a ogni costo, sia dentro che fuori dal campo -mettendo alla prova ogni tipo di avversario e sfidando così proprio Wozniak con un quarto di dollaro: vince che riesce a lanciare la monetina più vicina al muro dall’altra parte della stanza. Un testa a testa che come al solito motiva MJ ben oltre la norma, tanto da indurlo a garantire ben quattro tentativi al suo avversario contro il suo unico tiro. A quel punto l’addetto alla sicurezza va a colpo sicuro, riuscendo al primo lancio a superare quanto fatto da Jordan e vincere. Una gran bella soddisfazione, da celebrare come fatto da MJ contro Portland in una storica finale NBA: tirando su le spalle, incassando il collo e allargando le braccia. “Cosa vuoi farci, succede”, sembra dire a quello che nel corso degli anni era diventato un suo amico - scomparso lo scorso 18 gennaio - e che sicuramente diventerà una delle immagini più divertenti che verrà a lungo riproposta sui social. Anche i grandi ogni tanto perdo, alle volte proprio contro chi non ti aspetti.

NBA: SCELTI PER TE