Please select your default edition
Your default site has been set

Chris Bosh: "Gli 'Heatles'? La mia Miami dei 'Big Three' più come i Cream"

NBA
©Getty

L'ala dei Miami Heat capaci di vincere due titoli NBA e giocare due altre finali tra il 2011 e il 2014 rinnega il paragone di quella squadra ai Beatles trovando più calzante quello con la band inglese capitanata dal leggendario Eric Clapton. Formatasi nel 1966 e già scioltasi nel 1968. Mentre gli Warriors invece...

È stata una di quelle trovate — metà giornalistica, metà di marketing — che ha subito funzionato: gli Heat di LeBron James, Dwyane Wade e Chris Bosh come i Beatles, e allora ecco creati gli “Heatles”. Solo che uno dei componenti di quel leggendario terzetto non è troppo d’accordo. “Conoscete la band inglese chiamata Cream? [Eric Clapton il loro membro più famoso, poi Jack Bruce e Ginger Baker: dal 1993 sono nella Hall of Fame della musica di Cleveland, ndr]. Ecco noi siamo più i Cream, rispetto ai Beatles: Ci siamo detti: ‘OK, uniamo le nostre forze, giochiamo, per quattro anni e quattro anni soltanto mettiamo in piedi questo super show e poi fine’. È stato un momento pazzesco”, ammette Bosh. Che proprio per via della breve durata nel tempo vede una similitudine tra i “Big Three” di Miami (che in quattro stagioni assieme hanno collezionato due titoli NBA nel 2012 e 2013 e altrettante finali, nel 2011 e nel 2014) e la band capitanata da Eric Clapton, formatasi nel 1966 e già scioltasi nel 1968. Resta allora però una domanda: chi sono i Beatles della NBA? Bosh non lo dice ma cita però una squadra “che se si parla di dinastia è stata migliore della nostra: i Golden State Warriors”. Un anno (di durata) e un titolo NBA in più sembrano dargli ragione.   

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche