Please select your default edition
Your default site has been set

Sondaggio NBA: tutte le possibili formule del ritorno in campo

NBA
©Getty

Un documento recapitato dalla lega a tutte le 30 squadre presenta diversi scenari e affronta parecchi dettagli ancora irrisolti, dalla data di riprese delle attività a quella di conclusione della stagione, dal numero di partite da disputare alla formula dei playoff. E non si esclude un mini-torneo per determinare le ultime teste di serie

CORONAVIRUS: AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

Un sondaggio spedito dagli uffici della lega e recapitato a tutte le 30 franchigie nel tentativo di raccogliere il massimo consenso possibile (e importanti indicazioni) in vista del presumibile ritorno in campo. La NBA non sta lasciando nulla di intentato per completare la propria stagione, con una data di ripresa che a oggi sembra posizionarsi tra metà e fine luglio. Nel questionario, però, vengono affrontati anche temi diversi, soprattutto con riguardo alla formula da adottare per il completamento del campionato. Queste le diverse opzioni avanzate dalla lega, che ha chiesto alle squadre eventuali preferenze:

 

— DISPUTA IMMEDIATA DEI PLAYOFF | ci accedono le prime 8 squadre per conference, secondo la classifica al 12 marzo, giorno di interruzione della stagione. Il formato resta invariato: quattro turni, tutti al meglio delle sette partite

 

— FORMULA “PLAYOFF PLUS” | il numero di squadre sale da 16 a 18, 20, 22 oppure addirittura 24 (da definire). Verrebbe introdotto un mini-torneo a cui parteciperebbero le squadre ancora in corsa chiamate a lottare A) per l’ottava e ultima testa di serie; B) per la settima e l’ottava testa di serie; C) in un girone all’italiana che andrebbe a sostituirsi al primo turno di playoff (le prime due squadre di questi gironi — uno per conference — si qualificherebbero per il secondo turno di playoff)

 

COMPLETAMENTO DELLA STAGIONE REGOLARE | Tutte le 30 squadre tornano in campo e giocano lo stesso numero di partite

 

COMPLETAMENTO STAGIONE REGOLARE + MINI-TORNEO | Tutte le 30 squadre giocano lo stesso numero di partite ma a queste vanno ad aggiungersi anche quelle del mini-torneo che assegna l’ultima (le ultime due?) testa di serie per conference

 

Quando (e come iniziare), quando finire

Altri dettagli che la lega e le 30 squadre stanno discutendo riguardano il ritorno all’attività — due settimane di training camp nella proprio città, seguite da altre due di quarantena già nella città-bolla prescelta (Orlando/Disney World in pole position); il numero di partite di “allenamento” prima del ritorno in campo vero e proprio (da 2 a 5 per ogni squadra); il numero totale di partite di stagione regolare per ogni squadra (72 o 76), gli incroci di playoff (non è escluso a priori che si possa anche procedere al reseed, senza quinti tenere conto della differenza Est/Ovest ma ordinando le squadre da 1 a 16 in base al record; data ultima di chiusura della stagione (che può variare dal 7 settembre fino addirittura al 1 novembre). Insomma, tantissimi dettagli — e non solo dettagli — da definire ma una volontà certa: quella di incoronare una squadra NBA campione anche per il 2020.

NBA: SCELTI PER TE