Please select your default edition
Your default site has been set

The Last Dance, Shaquille O’Neal: "Non farei mai un documentario del genere"

PAROLE
shaq_kobe_last_dance

In un’intervista con Complex, Shaquille O’Neal ha spiegato per quale motivo non ha mai pensato di fare un documentario in stile The Last Dance — e nemmeno lo farebbe se gli venisse proposto: "Mio fratello Kobe Bryant non è qui con me, non voglio mettere attenzione su tutto quello che è successo 15 anni dopo"

L’incredibile successo di The Last Dance ha reso pressoché inevitabile la domanda in ogni intervista a giocatori di un certo spessore: faresti un documentario del genere? La risposta di Shaquille O’Neal in un collegamento con Complex, però, non lascia spazio a nessun dubbio: lui un documentario del genere non lo farà mai, e il motivo è Kobe Bryant. “Mio fratello non è qui con noi e non voglio che vecchie storie del passato riemergano” ha detto Shaq. “Perciò se me lo chiederanno, non lo farò. Quello che è successo fa parte del nostro rapporto e di quello che siamo stati, ma non voglio che ci sia attenzione su quello 15 anni dopo. Si parlerebbe di ‘Oh è stato scambiato’ e ‘Non andavano d’accordo’, e non voglio sentire cose del genere. Tutti girando su Internet possono sapere la storia di quanto è successo. Io voglio che Kobe venga celebrato nella giusta maniera, e anche io allo stesso modo”. O’Neal ha anche rivelato che la tragica scomparsa di Bryant ha anche reso difficile il suo rapporto con i tre anelli vinti insieme a Los Angeles: “L’altro giorno li ho visti e li ho messi subito da parte: finiranno in cassaforte o in banca, ma non li voglio nemmeno vedere”.

NBA: SCELTI PER TE