Please select your default edition
Your default site has been set

Mercato NBA, Lance Stephenson e il possibile ritorno agli Indiana Pacers

mercato nba
©Getty

L’ex giocatore dei Lakers era stato contattato dai Pacers prima della sospensione della regular season: Indiana adesso dovrà fare a meno anche di Oladipo e potrebbe rivolgersi a lui, a patto però di non dover sacrificare nessuna pedina del roster per metterlo sotto contratto

Non è il sostituto di Victor Oladipo, ma un giocatore a cui i Pacers guardavano già prima della sospensione della regular season dello scorso 11 marzo per sostituire gli infortunati Malcolm Brogdon e Jeremy Lamb. Lance Stephenson è il prospetto a cui Indiana ambiva per allungare la rotazione in vista dei playoff già praticamente certi e conquistati dopo quasi cinque mesi di ottima pallacanestro messa in mostra prima dello stop. Adesso però la situazione è cambiata, con il n°4 di Indiana che ha comunicato nei giorni scorsi di voler saltare la fase conclusiva della stagione a Orlando per focalizzarsi al meglio in vista del 2020-2021. Oladipo resterà dunque a guardare, nonostante per manifestare vicinanza ai compagni potrebbe prendere lo stesso parte alla spedizione direzione Disney World - a dimostrazione del fatto che la sua non è “paura per il contagio”, ma semplice precauzione per evitare ricadute dopo il lento recupero dall’infortunio al ginocchio. Senza di lui dunque potrebbe ritornare prepotentemente d’attualità il nome di Stephenson, simile all’ex giocatore di Magic e Thunder per energia, capacità di playmaking e fisicità (nonostante la diversa resa e soprattutto tenuta psicologica). Le considerazioni da fare però sono anche altre: Indiana ha dimostrato di poter essere una squadra da playoff anche senza Oladipo e l’obiettivo dei Pacers è quello di mantenere il gruppo intatto e lavorare nel medio-lungo periodo. La post-season estiva a cui le squadre prenderanno parte sarà inevitabilmente diversa dal passato, una corsa al titolo per cui Indiana - consapevole di non avere grosse possibilità di arrivare fino in fondo - non farà di certo follie. Trovare lo spazio giusto per inserire Stephenson dunque potrebbe rivelarsi una mossa ancora più utile di quanto pronosticato qualche mese fa, ma se questo dovesse voler dire sacrificare un altro tassello della squadra potrebbe non avvenire. Gli appassionati NBA nel frattempo trattengono il fiato: il ritorno in campo di Stephenson in fondo è sempre motivo di divertimento e spettacolo, a prescindere dal tifo.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche