Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Orlando-Milwaukee gara-4 106-121: i Bucks volano via nel finale, è 3-1 nella serie

NBA SU SKY
©Getty

I Milwaukee Bucks soffrono più del dovuto ma regolano i combattivi Magic grazie a un ultimo quarto da miglior squadra della NBA. Giannis Antetokounmpo sfiora la tripla doppia con 31 punti, 15 rimbalzi e 8 assist, Khris Middleton si riprende con 21 punti e 10 rimbalzi: a Orlando non bastano i 31 di Nikola Vucevic per evitare il 3-1 nella serie

Missione compiuta. Pur dovendo fare i conti con una versione decisamente combattiva degli Orlando Magic, i Milwaukee Bucks vincono anche gara-4 e si portano a una sola vittoria dal passaggio al secondo turno dei playoff a Est. Per la squadra di coach Budenholzer non è stata una passeggiata, arrivando punto a punto a cavallo di terzo e ultimo quarto fino a quando un parziale di 21-2 ha indirizzato definitivamente la partita nelle loro mani. Più che la tripla doppia sfiorata da Giannis Antetokounmpo (31 punti, 15 rimbalzi e 8 assist), la miglior notizia per la squadra col miglior record della NBA sono i 21 di Khris Middleton, che dopo una gara complicata si è improvvisamente acceso nell’ultimo quarto, chiudendo in doppia doppia grazie a 10 rimbalzi. Non appena Middleton è tornato a fare quello che fa meglio i Bucks sono tornati a essere imprendibili per i Magic, che hanno comunque dato battaglia fino all’ultimo grazie ai 31 punti, 11 rimbalzi e 7 assist di Nikola Vucevic e i 15 con 7 assist di Markelle Fultz, uniti ai 19 dalla panchina di Terrence Ross. Il 40% da tre punti di Orlando non è però servito a sopperire alla mancanza di punti in area (42-20 per i Bucks) e alla fine la squadra di coach Clifford ha dovuto concedere la partita: a Milwaukee ora basta un successo in gara-5 per passare il turno.

Il racconto del primo tempo

Dire che la gara comincia con le marce basse sarebbe un eufemismo: Bucks e Magic sbagliano 13 dei primi 15 tiri tentati e fanno avanti e indietro per il campo senza grande idea di cosa fare, con Orlando che si sblocca solo dopo quattro minuti con la rubata e schiacciata di Markelle Fultz per il 5-2. Al rientro in campo dopo il primo timeout sono i Bucks a farsi trovare più pronti, con Giannis Antetokounmpo che chiude l'alley-oop alzato da Eric Bledsoe in campo aperto. I Magic in qualche modo rimangono attaccati alla partita nonostante falliscano tutte le chance per mettere la testa avanti, e il primo quarto si conclude con la schiacciata di Antetokounmpo per il 22-18 con cui si va al riposo.

 

La tripla di DJ Augustin suggella un parziale di 6-0 con cui i Magic aprono il secondo quarto portandosi in vantaggio, ma Brook Lopez e George Hill rispondono subito per ristabilire le distanze. Nel secondo quarto gli attacchi sono decisamente più in ritmo e Vucevic scalda la mano da tre punti, firmando il canestro che vale la parità sul 37-37. In chiusura di primo tempo sono però i Bucks a premere sull'acceleratore, con un parziale di 11-4 che rapprezenta il primo vero allungo della partita. Grazie alle accelerazioni di Markelle Fultz e i canestri di Vucevic i Magic si riportano a contatto, ma un paio di triple di Wesley Matthews mandano le squadre all'intervallo sul 58-52.

Il racconto del secondo tempo

Matthews ricomincia da dove aveva lasciato segnando la tripla del +9 sul primo possesso della rirpresa, ma Orlando continua a non mollare il colpo grazie al solito Vucevic che tiene in piedi l'intero attacco dei Magic. Antetokounmpo si inventa una delle sue incredibili schiacciate contro tutta la difesa di Orlando, ma Fournier dall'angolo mette il canestro del -2 e addirittura una tripla di Fultz vale il sorpasso. Orlando continua a giocare una partita coraggiosa sui due lati del campo e grazie al tiro da fuori rimane avanti, pur senza mai riuscire a creare separazione dai Bucks. Milwaukee riprova a prendere il controllo delle operazioni con la second unit costruita attorno a Giannis da 5, andando all'ultimo riposo lungo sull'84-81 con la prima tripla di serata dell'MVP greco.

 

Milwaukee apre il quarto finale con un parziale di 8-2 grazie a due triple di Korver e Middleton inframezzate da un sottomano di Antetokounmpo e coach Clifford è costretto a chiamare timeout per evitare guai peggiori. Giannis però non ha intenzione di alzare il piede dall'acceleratore e spinge i suoi fino al massimo vantaggio sul +13, seguito poi da un gioco da quattro punti di Middleton che finalmente si mette nella serie. Il numero 22 dei Bucks segna di nuovo da tre punti e  allunga il parziale a 21-2 considerando anche la conclusione del terzo quarto, e non appena si accende Middleton i Bucks tornano a essere ingiocabili. Pur sfiorando il +20, l'uscita dal campo di Antetokounmpo e le triple concesse dalla difesa di Milwaukee rimettono in gara i Magic, che cavalcando un grande Vucevic si riportano fino al -7. Orlando commette l'errore capitale di lasciare Korver libero dall'angolo e poi Giannis si costruisce il gioco da tre punti che di fatto chiude i giochi. Milwaukee vince anche gara-4 e si porta sul 3-1 nella serie di primo turno a Est.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche