Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, protagonista contro i Rockets: anche i Lakers scoprono la leggenda di "Playoff Rondo"

los angeles
©Getty

Nelle tre vittorie della serie contro Houston i Lakers hanno ricevuto una spinta decisiva da Rajon Rondo, appena rientrato dopo mesi senza giocare. Il contributo del veterano gialloviola è sempre più importante: e alla fine potrebbe essere lui (e non Kuzma) il terzo violino tanto atteso

"Playoff Rondo esiste davvero, e stasera si è visto". Le parole di Anthony Davis dopo gara-3 contro gli Houston Rockets non lasciano dubbi che i Los Angeles Lakers, dopo averlo affrontato più volte da avversari, abbiano cominciato a godersi il contributo di Rajon Rondo. Dopo aver saltato praticamente tutti gli allenamenti e le prime otto partite della bolla per via della rottura del pollice, il playmaker ha dovuto fare i conti anche con problemi alla schiena che gli hanno impedito di scendere in campo nel primo turno contro Portland. E dopo aver fatto il suo esordio in gara-1 — comprensibilmente disastrosa visto che si trattava della sua prima partita da marzo —, nelle successive tre vittorie dei gialloviola si è visto il giocatore determinante che i Lakers si erano immaginati quando lo hanno messo sotto contratto. “Queste ultime partite sono state tutto quello che volevamo da lui” ha detto LeBron James. “Ma avendolo affrontato più volte in passato durante i playoff, sapevo già di cosa era capace, specialmente nella post-season”.

L'impatto di Playoff Rondo

approfondimento

LeBron mostruoso, 2-1 Lakers; Bucks eliminati

Dopo aver chiuso una gara-1 da 8 punti, 3/8 al tiro e 4 palle perse in 25 minuti con -10 di plus-minus, il 34enne ha cambiato completamente marcia ai Lakers nelle ultime due gare. In gara-2 ha chiuso con 10 punti, 9 assist e 5 recuperi con un plus-minus di +28 e nella successiva ha firmato ben 21 punti con 8/11 al tiro, 3/5 dalla lunga distanza e altri 9 assist, segnando o facendo segnare i primi otto canestri del quarto periodo (12 punti e 5 passaggi vincenti), dando ai suoi un vantaggio di 10 lunghezze che sono riusciti mantenere fino alla fine. Rondo si è poi confermato anche in gara-4, sfiorando la tripla doppia con 11 punti, 10 rimbalzi e 8 assist nei 29 minuti disputati uscendo dalla panchina. Il tutto aggiungendo una difesa più che competente su James Harden, sporcando palloni e giocando sulle linee di passaggio. “La sua intensità sale durante i playoff: tira meglio, fa i passaggi giusti, vuole marcare il migliore degli avversari” ha detto Davis, che lo ha avuto come compagno anche a New Orleans. “Con lui e LeBron abbiamo due dei giocatori più intelligenti della lega insieme in campo: è una combinazione difficile per le difese”.

Gara-4 già fondamentale: stanotte in diretta su Sky

approfondimento

Danuel House viola il protocollo: fuori in gara-4

Per prendere il controllo definitivo della serie ci sarà bisogno di un’altra conferma da parte di Rondo e di tutto il supporting cast dei Lakers, che nel secondo tempo di gara-3 hanno messo la museruola all’attacco di Houston difendendo con disciplina e tempi perfetti nei raddoppi su James Harden, coordinati anche dalla leadership vocale di Rondo. I Rockets sicuramente si faranno trovare pronti per gara-4 (pur da affrontare senza Danuel House), ma con Playoff Rondo i gialloviola potrebbero aver trovato il pezzo mancante del loro puzzle: appuntamento per scoprirlo all’1.00 della notte tra giovedì e venerdì in diretta su Sky Sport NBA con il commento di Flavio Tranquillo e Matteo Soragna.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche