Please select your default edition
Your default site has been set

Playoff NBA, Miami Heat: Bam Adebayo decisivo, si fa “perdonare” dopo gara-5

il protagonista
©Getty

La più grande prestazione nella giovane carriera dell’All-Star di Miami è il lasciapassare perfetto per conquistare la sesta finale NBA nella storia della franchigia. Il modo migliore per riscattarsi dopo la pessima prestazione di 48 ore prima: “Avevo lasciato da soli i miei compagni in gara-5, dovevo riprendermi il posto che mi spetta in squadra”

Dopo gara-5 non aveva scansato le critiche, anzi, aveva preferito fare da catalizzatore: “Non è colpa dei compagni o degli allenatori, sono io che ho fatto schifo”. Un bel gesto da parte di Bam Adebayo, che acquista un valore ben diverso dopo la super prestazione nella decisiva gara-6 che ha permesso a Miami di conquistare la sesta finale NBA della sua storia: “Avevo lasciato da soli i miei compagni 48 ore fa e avevo bisogno di riportare in linea il mio rendimento con ciò che voglio diventare e che sono riuscito a mettere in mostra questa notte sul parquet. Avevate detto in molti che io non ero un realizzatore in grado di incidere nel quarto periodo? Beh, eccovi accontentati.”. Non si nasconde Adebayo, felice al termine della sua miglior partita in carriera: 32 punti, 14 rimbalzi, 5 assist, 11/15 al tiro e un peso specifico enorme nel finale di partita, a differenza dello 0/2 raccolto contro Boston 48 ore prima negli ultimi 12 minuti. “È la prima volta che gioco in maniera così serrata ogni due giorni e sono felice di aver la possibilità di incidere così anche dopo settimane di lavoro. Il nostro compito però non è ancora terminato: mancano ancora quattro vittorie”. Poi la dedica alla mamma, sui social e a parole durante l’intervista post-partita: “È la mia roccia”: a 23 anni difficile i

I record playoff di Adebayo: come lui con Miami soltanto LeBron

vedi anche

Adebayo: “La sconfitta in gara-5 è colpa mia”

Adesso toccherà superare l’ultimo ostacolo e battere LeBron James - “l’avversario che prima o poi devi riuscire a eliminare se vuoi vincere il titolo”, sottolinea Jimmy Butler a fine partita - il grande ex delle finali NBA e unico ad aver messo insieme una striscia di prestazioni di primissimo livello con gli Heat in post-season come Adebayo. Il n°13 di Miami infatti ha raccolto la settima partita di questa cavalcata da almeno 20 punti e 10 rimbalzi - soltanto James nel 2012 è riuscito a metterne insieme più di lui. La sua performance da almeno 30 punti, 10 rimbalzi e 5 assist gli permette di raggiungere i tre più grandi giocatori ad aver vestito la maglia degli Heat negli ultimi 20 anni e in grado di mettere a referto una prestazione con cifre del genere: James (10 volte con cifre del genere in Florida), Dwynae Wade (3 volte) e Shaquille O’Neal (1 volta). Adebayo però batte tutti per quel che riguarda l’età - soltanto Rick Barry era riuscito a 23 anni a chiudere con almeno 30 punti e 10 rimbalzi un match che ha permesso alla sua squadra di qualificarsi al successivo turno playoff. La performance di Adebayo però aggiunge a tutto questo anche un’astronomico 60.8% di conversione da campo: se si tiene conto anche di quello, nessuno è mai riuscito a mettere insieme una partita simile. Una prestazione letteralmente mai vista prima, il modo migliore per regalare l’accesso alle finali NBA agli Heat.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche