Please select your default edition
Your default site has been set

NBA Finals, Udonis Haslem si infuria in panchina. Wade sui social: "Ha ragione lui"

VIDEO
©Getty

Durante il terzo quarto di gara-2, Udonis Haslem è stato immortalato dalle telecamere mentre prendeva a male parole i suoi compagni in panchina, con uno dei suoi timeout ormai diventati famosi. Dwyane Wade gli ha dato ragione sui social: "Chi sta fuori non può essere più arrabbiato di chi è in campo". Jimmy Butler dopo la partita ha detto: "Forse potrebbe cominciare a prenderci a male parole sin da inizio gara"

Ormai sta diventando un appuntamento fisso: quando i Miami Heat sono in difficoltà, Udonis Haslem alza la voce. Coach Erik Spoelstra ha definito quei momenti come fondativi dell'identità stessa della "Heat Culture", di cui Haslem è l'incarnazione ormai da decenni. Nel terzo quarto di gara-2 contro i Los Angeles Lakers, il veteranissimo ha tenuto a rapporto la squadra e ha cercato di accendere il fuoco nei suoi compagni, scivolati a -18 sotto i colpi di Anthony Davis e LeBron James. Le telecamere di ESPN hanno immortalato quel momento e sui social in tanti hanno sottolineato quanto sia importante avere un giocatore fatto in quella maniera. Tra di loro anche Dwyane Wade, che con Haslem ha vinto tre titoli NBA: “I giocatori in panchina non possono essere più arrabbiati di quelli in campo” ha scritto. “C’è bisogno della stessa energia in campo. Non si può ingaggiare una battaglia coi Lakers e non giocare più duro di loro. Bisogna combattere con le unghie e con i denti e rendere la partita sporca per avere anche solo una possibilità”.

Butler ci scherza su: "Potrebbe cominciare a insultarci fin da inizio partita"

approfondimento

Davis + LeBron: tutti i protagonisti di gara-2

Jimmy Butler ha ammesso dopo la partita di aver risposto a quel discorso durante il timeout, ma anche che non ce ne sarebbe dovuto essere bisogno in situazioni normali: “Avremmo dovuto giocare duro fin dall’inizio. Magari dovrebbe semplicemente cominciare la partita insultandoci” ha aggiunto con una battuta. Di sicuro in gara-3 ci sarà bisogno della miglior versione possibile degli Heat, aspettando buone notizie da Adebayo e Dragic: in carriera LeBron James non ha mai sprecato un vantaggio di 2-0 in carriera, men che meno alle Finals. La strada verso il titolo è davvero lunga per Butler e Miami.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche