Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Steph Curry e la peggior serata al tiro della carriera: Golden State vince lo stesso

IL DATO
©Getty

Dopo i tanti record polverizzati non solo con i piedi oltre l'arco, il n°30 degli Warriros eguaglia anche la peggior performance a livello realizzativo della storia di Golden State degli ultimi 20 anni: un 2/16 dal campo che tuttavia non ha impedito ai suoi compagni di battere di Toronto. In una serata del genere, non poteva esserci notizia migliore

“Avevi mai immaginato che anche in una serata del genere i tuoi compagni potessero vincere?”. “Beh, non credo di aver mai tirato 2/16 in vita mia, quindi non è un problema che mi sono mai posto”. Si conclude così, con questo botta e risposta la pessima serata al tiro di Steph Curry, che tuttavia non ha impedito agli Warriors di battere in volata i Raptors grazie al contributo di tutto il resto del roster. ESPN Stats&Info è subito corso in soccorso dei curiosi: sì, Curry non aveva mai tirato così male in carriera in una partita NBA in cui aveva tentato almeno cinque conclusioni dal campo. Merito della difesa di Kyle Lowry e Fred VanVleet su di lui e che hanno inevitabilmente preferito farsi battere “dagli altri”. E alla fine così è stato: sono quattro i giocatori ad aver segnato più di Curry e ben sette quelli complessivi in doppia cifra, guidati da un Andrew Wiggins da 17 punti, 4 assist, 4 stoppate e tante giocate decisive a protezione del ferro. La consolazione per Steph? Da quando lui è agli Warriors, una serata del genere era già capitata sia a Baron Davis che a Klay Thompson. Un passaggio a vuoto, anche se così sonoro, non intaccherà certo la fiducia nei suoi mezzi.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche