Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, infortunio LeBron: brutte notizie per i Lakers, James fuori diverse settimane

L'aggiornamento

Il “tempo non definito” delle prime ore si è rapidamente trasformato in “diverse settimane”: i Lakers insomma si ritrovano a dover fare a meno di LeBron James - apparso a bordocampo nella sfida persa contro Phoenix. Coach Vogel studia la soluzione fatta in casa: spazio e minuti a Talen Horton-Tucker, in continua crescita nella sua seconda stagione da professionista

La notizia l’ha pubblicata The Athletic con Shams Charania, uno dei giornalisti più affidabili e ben informati del mondo NBA. LeBron James starà fuori “diverse settimane”: questo al momento è lo scenario previsto dai Lakers, stando alle fonti che hanno parlato con lui. Infortuni a quella zona della caviglia - nella parte alta tra tibia e perone e non in quella "solita" a ridosso del calcagno - richiedono tempi di degenza e recupero che, sommati alla cautela che un giocatore di 36 anni come James deve mantenere, lo porteranno probabilmente a restare fuori più di quanto inizialmente si sarebbe immaginato. L’immagine di LeBron con il tutore alla gamba a bordocampo contro Phoenix era stato un messaggio abbastanza chiaro, anche se a Los Angeles confidano nella capacità di reazione ai trattamenti medici che potrebbe permettere al n°23 gialloviola di accelerare i tempi.

vedi anche

James ko: il precedente che fa sperare i Lakers

Charania inoltre delinea lo scenario tecnico a cui sta lavorando coach Frank Vogel nel frattempo, costretto a fare di necessità virtù in una situazione in cui il mercato potrebbe non giungere in aiuto di una squadra dal salary cap già pieno. Bisognerà dunque arrangiarsi con ciò che si ha in casa, a partire dal giovane Talen Horton-Tucker; promettente in preseason e poi definitivamente sbocciato nelle ultime settimane. A marzo il giocatore dei Lakers al secondo anno in NBA viaggia con oltre 12 punti e quasi 4 assist di media, sfruttando un minutaggio e un numero di possessi che sono sicuramente destinati a crescere. La beffa in quel caso potrebbe arrivare invece dal mercato, con diverse squadre NBA che continuano a monitorare i progressi di Horton-Tucker e che potrebbero avanzare un’offerta per lui nelle prossime settimane. Una questione che i Lakers però affronteranno a tempo debito, visto che di nuvole basse e poco promettenti ce ne sono già un bel po’ all’orizzonte.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche