Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Draymond Green attacca Budenholzer e la gestione tecnica di Antetokounmpo

NBA

Dal proprio account Twitter l'ala degli Warriors fa notare come, secondo lui, l'uso del fuoriclasse greco come portatore di palla sui pick and roll sia un impiego sbagliato che ne limiti le potenzialità. "Su una serie a sette gare contro una squadra di pari se non maggior talento diventa prevedibile. Ai playoff la pallacanestro è diversa", dice

L'eliminazione al play-in dei suoi Golden State Warriors ha tolto a Draymond Green il palcoscenico dei playoff ma gli (ri)dato quello televisivo. Apprezzato per la sua intelligenza cestistica e per un modo - schietto ma onesto - di analizzare tutto quello che accade attorno al mondo NBA, l'ala degli Warriors è entrato a far parte dello staff di commentatori di TNT, sedendo al tavolo di "Inside the NBA" (trasimissione visibile anche su Sky Sport NBA) insieme ai vari Shaquille O'Neal, Kenny Smith e Charles Barkley. E a Green, evidentemente, il ruolo di opinionista dev'essere piaciuto, visto che ha atteso soltanto la fine dei primi 48 minuti della serie tra Brooklyn e Milwaukee per lanciarsi - stavolta attraverso il suo account Twitter - in un veemente attacco a coach Mike Budenholzer e allo stile di gioco dei Bucks. Colpevoli, a sentire Green, di usare male la loro superstar assoluta, Giannis Antetokounmpo: "Se i Bucks vogliono vincere questa serie devono smettere di usare Giannis come ball handler nel pick and roll. Diventa troppo prevedibile in una serie a SETTE gare contro una squadra di talento pari, se non maggiore, di quello dei Bucks". E poi continua: "[Il coaching staff di Milwaukee] non ha fatto un buon lavoro per metterlo nelle migliori condizioni possibili per avere successo nei playoff. Ai playoff non si gioca la stessa pallacanestro che in stagione regolare". Una critica che certo non suona nuova alle orecchie di Budenholzer e soci, la cui gestione di un due volte MVP come Antetokounmpo è sembrata spesso a più di un osservatore troppo rigida e dogmatica

leggi anche

Brooklyn batte Milwaukee in gara-1 ma perde Harden

Milwaukee potrebbe obiettare all'osservazione sottolineando i dati (eccellenti) che riguardano l'efficienza offensiva del greco quando coinvolto, da portatore di palla, in un pick and roll: Antetokounmpo da questo tipo di giocate in stagione regolare ha ricavato 1.063 punti per possesso, il nono dato migliore di tutta la lega per giocatori con all'attivo almeno 100 possessi giocati in tali condizioni. Un dato peraltro praticamente identico a quello fatto registrare nei playoff - una fase della stagione che per Green richiede un diverso approccio anche tecnico alla preparazione delle partite - della passata stagione quando, in 9 gare disputate, Antetokounmpo aveva prodotto 1.062 punti per possesso, pur su una mole abbastanza limitata di possessi (16). Evidentemente, però, quello visto in campo in gara-1 contro i Nets non è piaciuto a Green, pur in una partita conclusa dal n°34 dei Bucks da top scorer della sfida, con 34 punti e 11 rimbalzi.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche