Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, maledizione infortuni per Harden: abbandona gara-1, ora in forse per la serie

NBA
©Getty

Dopo solo 43 secondi della gara inaugurale della serie tra i suoi Brooklyn Nets e i Milwaukee Bucks, James Harden si stira il bicipite femorale destro in un'entrata a canestro. Si tratta dello stesso infortunio che lo ha tenuto fuori a lungo (una ventina di gare) sul finire di stagione. E ora la sua presenza in campo per gara-2 è fortemente in dubbio, così come restano per ora avvolti nel mistero anche i tempi di recupero

Una maledizione. Gli infortuni continuano a tormentare James Harden e dopo soltanto pochissimi secondi di gara - alla prima penetrazione al ferro del mancino dei Nets - i soliti spettri sono tornati ad aleggiare al Barclays Center. La smorfia di dolore sul viso di Harden, che si tocca subito dietro la coscia destra appena torna a terra dal salto, lasciano immediatamente pochi dubbi: per il n°13 di Brooklyn si tratta dello stesso infortunio che lo ha costretto a saltare 18 gare in fila e 20 partite su 21 sul finire della regular season. La risonanza magnetica poi lo conferma: si tratta di uno stiramento al bicipite femorale destro e ora sul destino del giocatore - e sulla serie contro i Bucks - si allunga ben più di un'ombra. "Sono distrutto per lui", le parole di coach Steve Nash che sembrano mettere subito in prospettiva l'infortunio (serio, dal tono usato dall'allenatore) al suo giocatore. "Non vuoi mai vedere una cosa del genere capitare a qualcuno come James, un giocatore incredibile, importantissimo per noi e che soprattutto ama così tanto questo gioco. Non ho idea se potrà giocare la prossima gara o se saremo costretti a farne a meno: non ne ho proprio idea - conclude Nash - ma sono dispiaciutissimo per lui". "Non me ne sono neppure accorto finché non l'ho visto prendere la via degli spogliatoi", ha detto Kevin Durant. "Davvero una notizia orrenda, che fa schifo. So quanto vorrebbe essere in campo con noi, so quanto ci tiene. Gli auguro di rientrare il più in fretta possibile e faremo di tutto per farlo sentire sempre con noi, anche se non dovesse giocare le prossime partite".

Irving: "Oggi è andata bene, ma non sarà facile"

leggi anche

Brooklyn batte Milwaukee in gara-1 ma perde Harden

"Non è mai facile perdere un giocatore, ancora meno ai playoff, quando non chiediamo altro che scendere in campo, divertirci e competere uno contro l'altro al massimo livello", le parole di Kyrie Irving nel commentare l'infortunio al suo compagno. "Oggi è andata bene e siamo riusciti lo stesso a vincere ma la sua assenza - dovesse perdurare - la sentiremo eccome. Siamo stati bravi a coinvolgere da subito tutti i nostri giocatori della second unit, e far loro capire che c'era bisogno di farsi avanti". Così è stato, con i vari Griffin e Harris capaci di sopperire (anche offensivamente) alla mancanza di Harden. Ma un conto è farlo su una singola gara, un altro su tutta la serie. Ora i Brooklyn Nets sono chiamati a dimostare di potercela fare anche contro un avversario fortissimo come i Milwaukee Bucks.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche