Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Trea Young e la vendetta sui Bucks: 42 punti da record, dietro solo a Jordan e Shaq

NBA
©Getty

Nel mezzo di una striscia di 6 sconfitte consecutive, gli Atlanta Hawks avevano disperato bisogno di un successo. Ci ha pensato il loro leader e All-Star, Trae Young, che nel rematch della scorsa finale della Eastern Conference si è vendicato dei Bucks con una prestazione da record. Che lo mette al cospetto di nomi leggendari del gioco, da Jordan a Shaq, da Durant a LeBron fino a James Harden

Trae Young questa partita l'aveva cerchiata in rosso sul suo calendario, con ogni probabilità. Ritrovarsi di fronte i Milwaukee Bucks, che l'anno scorso ai playoff hanno negato ai suoi Hawks un incredibile approdo in finale NBA, era abbastanaz per stimolare particolarmente la superstar di Atlanta. Che ha risposto sciorinando una prestazione ai limiti della perfezione: 42 punti, 10 assist, 8 rimbalzi con 16/26 al tiro e 8/13 dalla lunga distanza. Per il n°11 degli Hawks si è trattato del 17° quarantello della sua carriera, che lo vede iniziare la sua quarta stagione: nelle prime 4 annate nella lega, dalla fusione della ABA con la NBA (stagione 1976-77) soltanto Michael Jordan (a quota 40 o più punti per 62 volte) e Shaquille O'Neal (21) hanno fatto meglio di Young, che con i 42 rifilati ai Bucks ha invece raggiunto in questa speciale graduatoria due nomi eccellenti come LeBron James e Kevin Durant. La point guard di coach McMillan è anche diventato solo il quarto giocatore a mandare a referto una gara con almeno 40 punti, 10 assist, 8 rimbalzi e 8 triple: ci sono riusciti soltanto James Harden (3 volte), Paul George e Russell Westbrook.

Tutti i record di "Ice Trae" (e un primo tempo storico)

leggi anche

Trae Young studia "da Curry" guardando Curry

Contro Milwaukee soprattutto il primo tempo di Young è stato assolutamente strepitoso: 15 punti nel primo quarto, tutti seganti da oltre l'arco (5/6) e altri 12 nel secondo, per andare all'intervallo a quota 27 con 7 triple già a referto. Un'impresa del genere - almeno 25 punti con 7 canestri da tre - in casa Atlanta Hawks non la si vedeva dal 1997, quando a riuscirci fu Steve Smith. Dalla stagione 2018-19 - da quando Young è entrato nella lega - soltanto James Harden (53), Damian Lillard (35) e Stephen Curry (24) sono stati capaci di toccare 25 o più punti in un solo tempo di gioco. Quello che Trae Young, con il dente avvelenato, è riuscito a fare per la 20^ volta nella sua giovane carriera contro i malcapitati Bucks. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche