Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Kevin Durant e Joel Embiid vanno faccia a faccia: "Questione di rispetto". VIDEO

L'EPISODIO
©Getty

Urla, provocazioni e un doppio tecnico per porre fine al litigio a distanza (ma non troppa) tra Joel Embiid e Kevin Durant - i due protagonisti dalla sfida vinta da Philadelphia a Brooklyn. L'All-Star dei Sixers provoca dopo il canestro della staffa nel finale, KD risponde e da lì sale la tensione: "Entrambi siamo competitivi e ogni tanto questa energia viene fuori"

Due settimane fa Kevin Durant, dominante contro Philadelphia nonostante le tante assenze in casa Nets, aveva battuto quasi da solo i Sixers, incitando i compagni e invitando gli avversari a lasciare il campo. Un gesto rimasto nella testa di Embiid che ha voluto “restituire il favore”, parafrasando le parole dell’All-Star camerunense: “Sono la miglior squadra della Conference, è ovvio che li rispetti molto”, spiega Embiid a margine di una prestazione da 34 punti - determinante nel regalare a Philadelphia la quarta vittoria nelle ultime cinque gare. A rubare l’occhio però, oltre ai canestri, è stata la sua esultanza dopo il canestro con fallo subito a 15 secondi dalla sirena (il colpo del ko per Brooklyn): un gesto vistoso e provocatorio che ha scatenato la reazione di KD, portando al fallo tecnico per entrambi. Il tutto prima che, a fine partita, Embiid invitasse ripetutamente l’avversario a lasciare il campo (con il sorriso sulle labbra, ma in maniera esplicita). Un vero e proprio antipasto playoff.

vedi anche

Irving: "Felice di essere tornato ad allenarmi"

Nulla di cui preoccuparsi però, stando a quanto spiegato dallo stesso Durant a fine partita: “Se avete visto il modo in cui approcciamo alle partite sia io che Joel, sapete che siamo così in ogni gara - anche all’All-Star Game, mantenendo lo stesso livello di competitività. Ci rispettiamo e apprezziamo lo spirito e la voglia di vincere che guida entrambi e che, ogni tanto, viene fuori come non dovrebbe. Mi è piaciuta molto l’energia con cui hanno affrontato il match: adoro la competizione, è l’unico modo per migliorare”. Dopo questa sconfitta, ci saranno ulteriori passi in avanti da fare.