Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, la ricetta di Magic Johnson per far funzionare Westbrook ai Lakers

LAKERS
©Getty

Nei colloqui con tutti i candidati per la panchina, i Los Angeles Lakers hanno chiesto come intendono integrare Russell Westbrook nella loro idea di squadra, sintomo che anche nella prossima stagione l’MVP 2017 sarà in gialloviola. Anche Magic Johnson è per la permanenza di Westbrook, e ha la ricetta per farlo funzionare

Magic Johnson non fa più parte della dirigenza dei Los Angeles Lakers, ma per stessa ammissione della proprietaria Jeanie Buss è comunque una voce che ha il suo peso nelle strategie della franchigia. E per questo ogni volta che parla dei Lakers fa notizia, anche se non sempre le sue opinioni vengono apprezzate tantissimo dallo spogliatoio. Intervistato da The Athletic, Magic ha detto la sua anche sulla questione Russell Westbrook, uno dei nodi più ingarbugliati in vista della prossima stagione, dopo una prima annata in gialloviola fortemente negativa. Eppure Johnson continuerebbe ancora con l’MVP 2017: "L'unico modo che ha per funzionare è trovare l’allenatore giusto. Alla fine dipende tutto da quello: chi è l’allenatore? E poi ha ancora un anno di contratto a 47 milioni di dollari: anche mettendolo sul mercato, che cosa puoi realisticamente pensare di ottenere?". Per questo Magic continuerebbe ancora con lui: "È quello che ho detto anche a loro [i Lakers, ndr]: probabilmente ricevereste dei contratti che non vorreste, inoltre saranno anche più lunghi del suo. Bisogna pensare anche a quello. E i giocatori che ricevi in cambio ti aiuteranno per davvero?".

La ricetta secondo Magic: "Parlargli per una settimana o due"

approfondimento

Juwan Howard rifiuta la panchina dei Lakers

Questa allora è la ricetta di Magic per far funzionare Westbrook ai Lakers: "Ho detto loro: parlategli. Qualsiasi cosa sia successa lo scorso anno, come potete fare per migliorare la situazione con lui? Come potete farlo sentire più a suo agio? Portatelo fuori a cena, sedetevi con lui. Come si può migliorare? Perché se deve rimanere, allora qualcosa deve cambiare". Questo sarà quindi il primo compito per il nuovo allenatore: reintegrare Westbrook. "Immagino che chiunque nominino, la prima cosa che devono fare è parlare con Westbrook. E non solamente una volta. Bisogna parlarci per una settimana o due, cercando di trovare il modo di farlo funzionare". Verrebbe da dire: più facile a dirsi che a farsi. Ma magari una persona del carisma e della personalità di Magic Johnson saprebbe come fare per sbloccare Russell Westbrook.