Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, l'ex Antoine Walker attacca Boston: "Miami avrebbe fatto meglio nelle ultime finali"

NBA
©Getty

"Si sono battuti da soli", il lapidario giudizio di Antoine Walker sui Celtics visti in campo contro Golden State nelle sfide per l'anello 2022. "Miami difensivamente avrebbe dato più filo da torcere agli Warriors", sostiene l'ex di entrambe le squadre, campione NBA in maglia Heat nel 2006

Antoine Walker ha legato la sua carriera principalmente ai Boston Celtics ma ha vinto il suo unico titolo NBA con i Miami Heat, nel 2006. Per entrambe le franchigie, quindi, è un ex, ma l'ex prodotto di Kentucky non ha dubbi se chiamato a schierarsi tra le due quando la discussione riguarda le ultime finali NBA. "Odio dover togliere un po' di merito a Golden State, ma si riguardano le immagini delle ultime Finals si può tranquillamente dire che Boston ha consegnato il titolo nelle mani degli Warriors", ha affermato Walker. Che ha aggiunto: "I Miami Heat avrebbero avuto più chance di batterli: non so se sarebbero riusciti a segnare abbastanza in attacco per reggere il ritmo degli Warriors, ma difensivamente sarebbero stati duri da battere. Il loro roster, ma soprattutto il loro game plan, sarebbero stati diversi da quelli dei Celtics". 

leggi anche

I campioni hanno quello che serve per ripetersi?

Nella sua analisi Walker mette sotto la sua lente d'ingrandimento la mancanza di killer instinct di Boston in gara-4 (sopra 2-1 nella serie) e le troppe palle perse nelle ultime due sfide della serie: "Si sono battuti da soli - afferma riferendosi ai Celtics - mentre gli Heat sarebbero stati più disciplinati: Erik Spoelstra conosce quel tipo di sfide per il titolo, anche su Udoka ha fatto un ottimo lavoro", aggiunge. Boston e Miami si sono incontrati in una finale di conference decisa solo da una gara-7 e solo nei momenti finali, con Jimmy Butler che ha avuto in mano (sbagliandola) la tripla della possibile vittoria.