Olimpiadi invernali Corea 2018: i risultati e le notizie di sabato 10 febbraio

Olimpiadi

Sono state assegnate le prime cinque medaglie a PyeongChang. Short track, Fontana e Valcepina ai quarti di finale dei 500 metri. Il Comitato olimpico annuncia altri undici casi di norovirus, mentre il Presidente della Corea del Sud ha ricevuto a pranzo la delegazione del Nord, che comprendeva anche la sorella del leader Kim Jong-un. Tutti gli aggiornamenti LIVE su Sky Sport 24 ogni giorno dalle 8

LA CRONACA DELL'OTTAVA GIORNATA DI GARE

COSI' GLI AZZURRI L'11 FEBBRAIO

TUTTI I RISULTATI - IL MEDAGLIERE - IL CALENDARIO: DATE E ORARI ITALIANI

FOTO: HOCKEY FEMMINILE, CHE SCAZZOTTATE

Ore 16.30, salto con gli sci: oro di Wellinger

L'ultima medaglia d'oro a PyeongChang è tedesca. Andreas Wellinger è il migliore nel salto con gli sci. Norvegia sul podio: Johann Andre Forfang (argento) e Roberto Johansson (bronzo).

Ore 15.30, Coree unite di hockey ko: la festa è sugli spalti

Esordio con sconfitta per il team delle Coree unite di hockey femminile ai Giochi invernali di Pyeongchang. La squadra mista è stata battuta 8-0 (3-0, 3-0, 2-0) dalla Svizzera: ma al Kwandong Center è stata festa grande sugli spalti con le cheerleader della delegazione nordcoreana che hanno sostenuto la squadra per tutto il tempo. In tribuna anche la sorella del dittatore Kim, il presidente sudcoreano Moon e il n.1 del Cio, Thomas Bach. 

Ore 15.00, salto con gli sci: azzurri eliminati

Dopo la prima manche di salto con gli sci, sono stati eliminati i quattro italiani: 35esimo Bresadola, 42esimo Colloredo, 45esimo Insam, 48esimo Cecon.

Ore 14.45, curling: Canada in semifinale

Il Canada è la prima semifinalista del torneo doppio misto di curling alle Olimpiadi Invernali di PyeongChang. La coppia formata da John Morris e Kaitlyn Lawes ha superato nettamente la squadra formata dagli atleti olimpici della Russia (Aleksandr Krushelnitckii e Anastasia Bryzgalova) con il punteggio di 8-2, ottenendo così il pass per la semifinale con una gara d'anticipo. Gli USA hanno battuto la Norvegia, mentre la Cina ha superato la Finlandia 10-5. La Svizzera si è imposta sulla Corea del Sud per 6-4.

Ore 14.30, slittino seconda manche: Fischnaller rimonta ed è sesto

Sono andate in scena le prime due manche per quanto riguarda il singolo di slittino al maschile. In testa c’è il favorito per la medaglia d'oro: Felix Loch, inseguito da Gleirscher. In casa Italia, al termine della seconda run, rimonta di Kevin Fischnaller che si piazza al sesto posto. Undicesimo Dominik Fischnaller e quattordicesimo Emanuel Rieder.

Ore 14.05, short track: primo oro per la Corea del Sud. Vince Lim

Arriva dallo short track il primo oro per la Corea del Sud alle Olimpiadi di PyeongChang 2018. Grande festa per i padroni di casa grazie alla vittoria nei 1500 metri maschili di Lim Hyojun, che ha realizzato il record olimpico (2.10.485) e si è imposto davanti all’olandese Sjinkie Knegt e all’atleta della Russia Semen Elistratov.

Ore 14.00, hockey in gara: la sorella di Kim è sugli spalti

Esordio con una spettatrice d'eccezione per il team di hockey femminile delle Coree unite. Al Kwandong center è infatti arrivata Kim Yo-jong, sorella del leader di Pyongyang, la quale ha scelto di assistere al match d'esordio ai Giochi invernali della squadra mista Sud-Nord contro la Svizzera.

Ore 13.54, speed skating: Lollobrigida tredicesima. Oro per Carlijn Achtereekte

Podio tutto olandese nello speed skating. I 3000 metri femminili hanno assegnato l'oro ad Arlijn Achtereekte, che ha coperto la distanza in 3'59"21, precedendo di 0"08 Ireen Wust e di 0"81 Antoinette De Jong. Francesca Lollobrigida, unica italiana in gara, ha chiuso tredicesima a 9"37. E' la prima tripletta da podio ai Giochi invernali di PyeongChang.

Ore 13.50, Vittozzi: "Sono contenta, non ho rimpianti"

"Peccato per l'ultimo poligono, mi è scappato un errore. Sono contenta, non ho rimpianti. Parto nelle prime posizioni per l'inseguimento. Non ho pensato al vento, altrimenti non mi concentravo: ho gestito al meglio il poligono".

Ore 13.30, Wierer: "Ho disputato gare peggiori di questa"

"La gara era iniziata bene, mi sentivo bene sugli sci. Nella serie in piedi ho trovato vento fin dal primo colpo, ho dovuto cambiare il mio ritmo e ho commesso due errori. Qui è poi difficilissimo recuperare e perdi anche tanto nel giro in pista. Ho disputato gare peggiori di questa e sono salita sul podio. Proverò a essere più fiduciosa nelle serie in piedi per l’inseguimento. Quei due colpi mi sono scappati via, il vento gira e non sai come reagire".

Ore 13.20. Biathlon, sprint femminile: Vittozzi sesta, Wierer diciottesima

Successo finale nella sprint femminile di biathlon per la tedesca Dahlmeier che conquista l'oro davanti alla norvegese Olsbu e alla ceca Vitkova. Quarta la francese Dorin Habert, sesta Lisa Vittozzi con un errore, 18esima Dorothea Wierer con due bersagli mancati. Le altre due italiane in gara, Nicole Gontier e Federica Sanfilippo si sono classificate rispettivamente al 44esimo e al 69esimo posto.

Ore 13.10, staffetta short track: azzurre in finale

Grande prestazione delle azzurre nello short track femminile. Arianna Fontana, Lucia Peretti, Cecilia Maffei e Martina Valcepina conquistano la finale dei 3000 metri riuscendo a battere l’Olanda al photofinish e conquistando un posto tra le migliori quattroLa finale si disputerà il 20 febbraio alle 12:29 orario italiano.

Ore 12.30, Shiffrin: "Sono concentrata sul gigante e lo slalom"

"Mi piacerebbe gareggiare in tutte le prove - ha detto la campionessa Usa - ma non sono certa di avere l'energia per farlo. Adesso sono concentrata sul gigante e lo slalom. A Cortina (nella prova di coppa del mondo) ero sfinita e ho cominciato a sentire stanchezza mentale". Due anni fa ha sofferto di ansia da prestazione. "Non so cosa fosse successo nella mia testa - ha ribadito a PyeongChang - ma ho deciso di parlarne con uno psicologo. Alla stanchezza fisica un atleta è abituato, ma quando ti si accendono le luci rosse e la testa va in tilt allora è tutto più complicato".

Ore 12.05, prima manche di slittino: i Fischnaller lontani dal podio

David Gleirscher è stato il migliore nella prima manche del singolo maschile di slittino alle Olimpiadi Invernali di PyeongChang 2018, superando anche il favorito Felix Loch. Prestazione sottotono per gli italiani. Kevin Fischnaller, pur non commettendo particolari errori è ottavo a 0.201, lontano 0.089 dal terzo posto. Il cugino Dominik Fischnaller è decimo: l’altoatesino ha sbattuto contro la parete destra della pista, perdendo grande velocità e accusando un distacco pesante di 0.278. Fuori dai 10, invece, Emanuel Rieder.

Ore 12.00, short track: Fontana e Valcepina ai quarti di finale

Al debutto olimpico, la portabandiera azzurra Arianna Fontana vince la Heat 2 in 43"214 davanti all'ungherese Andrea Keszler (43"274) e si qualifica per i quarti di finale dei 500 metri che si disputeranno martedì 13 febbraio. Vince anche Martina Valcepina che, in 43"698, chiude la Heat 6 davanti alla cinese Yutong Han (43"719). Fuori, invece, Lucia Peretti che termina quarta la Heat 1 in 43"994. 

Ore 11.35, short track: Confortola e Dotti eliminati nei 1500 metri

Yuri Confortola e Tommaso Dotti sono stati eliminati in batteria, perdendo così la possibilità di accedere alle semifinali. Confortola è rimasto coinvolto in una caduta con il cinese Han Tianyu e alla fine i giudici hanno deciso di squalificare solamente il pattinatore italiano, portando in semifinale l'asiatico e anche l'australiano Andy Jung. Niente da fare per Tommaso Dotti che ha concluso al quarto posto la sua batteria, mancando l'accesso al turno successivo.

Ore 11.30, il punto sugli azzurri

Fari puntati sulla sprint femminile di biathlon con Dorothea Wierer e Lisa Vittozzi e sullo short track: Arianna Fontana e Martina Valcepina scalderanno i motori nelle batterie dei 500 metri, prima della semifinale nella staffetta femminile. Le azzurre affronteranno in batteria Cina, Olanda e Giappone. I cugini Kevin e Dominik Fischnaller, velocissimi nelle prove dello slittino, disputeranno le prime due manche del singolo maschile. Senza dimenticare i 3000 metri di speed skating con Francesca Lollobrigida.

Ore 10.40, slittino: bene Voetter e Robatscher nelle prove libere

La migliore nelle prove libere di slittino, in vista del singolo femminile che scatterà dopodomani, è stata la tedesca Tatjana Huefner, avanti a Natalie Geisenberger, con un parziale di 46.602. Buona la prova delle italiane Andrea Voetter (quinta in 47.164 nella prima) e Sandra Robatscher (quarta nella seconda in 47.173). Nel secondo gruppo si sono distinte Aileen Christina Frisch e Raluca Stramaturaru.

Ore 9.30, sci di fondo De Fabiani: "Aspetto le Olimpiadi da 4 anni"

"Lo skiathlon è un format di gara che ho sempre un po' patito nella seconda parte. Essere soddisfatto domani vorrebbe dire tenere non solo nella parte in classico ma anche in quella a skating. Un piazzamento nei dieci sarebbe già un buon risultato. Non vedo l'ora di partire perché sono quattro anni che aspetto l'Olimpiade e adesso finalmente ci siamo. Sarà interessante vedere lo stato di forma generale e in particolare quello di noi italiani, dopo gli ultimi carichi di lavoro, anche perché la staffetta è fra una settimana e il momento della massima forma deve essere questo. Se non dovesse andare bene non sarò preoccupato, ma sarebbe importante fare un buon risultato sin da subito".

Ore 9.00, prima medaglia d'oro: vince nello skiathlon la svedese Kalla 

E' svedese il primo oro olimpico ai Giochi invernali di Pyeongchang. Lo ha vinto nel fondo (skiathlon 7,5km+7,5km) Charlotte Kalla (terza medaglia d'oro in carriera) che ha chiuso la prova davanti alla campionessa norvegese Marit Bjoergen. Completa il podio la finlandese Krista Parmakoski. Tra le italiane, la prima è Brocard, 26esima con 2'32" di ritardo e quasi un minuto di distacco subito negli ultimi 3 km di gara, 35esima Pellegrini a 3'31", 37esima Comarella, crollata nel finale, a 3'41", 49esima Debertolis a 4'59".

Ore 8.30, Brignone: "Pronta per un risultato importante"

"Sto sciando abbastanza bene. Nella settimana precedente la partenza ho ricaricato le pile nel modo giusto. Ce la metterò tutta perché è l'unico modo per raggiungere una posizione importante". Parola di Federica Brignone.

Gare e risultati della notte

Poche le gare nella notte di PyeongChang, dopo l'emozionante cerimonia di venerdì che ha ufficialmente aperto le Olimpiadi Invernali. Tra le discipline impegnate, c'era curiosità per capire come si sarebbero comportati gli azzurri nella terza prova cronometrata della discesa libera maschile. Incognita legata soprattutto al vento, che potrebbe costringere gli organizzatori a spostare la gara da domenica a lunedì, incastrandola tra le due manches di slalom gigante femminile. Gli sciatori sono uniti in un fronte comune: vogliono una gara completa, senza tagli e modifiche della partenza. Innerhofer, che è stato il più rapido nella seconda prova di venerdì (sia di cronometro che nella velocità di punta, toccando i 114,7 km/h), ha dichiarato: "Il vento mi ha ostacolato per tutto il percorso". Sulla stessa lunghezza d'onda il norvegese Jansrud: "Fortunatamente l'obiettivo è quello di avere una gara completa. E' questo lo spirito olimpico che vogliamo sentire". 

Discesa, vola Kriechmayr nelle terze prove. Paris 6°

Il vento non ha dato ancora tregua nelle terze prove cronometrate della discesa libera maschile. Nonostante le ultime previsioni parlino di un miglioramento nelle prossime ore, si è gareggiato ancora condizionati da forti e improvvise folate. In molti hanno preferito non rischiare, lasciando una giornata di gloria all'austriaco Vincent Kriechmayr, primo in 1’40″76. Il podio virtuale di questa terza prova ha visto due fenomeni della disciplina come i norvegesi Kjetil Jansrud, secondo a +0''12 e Aksel Lund Svindal (+0''35). Vista la costanza di queste prove, i due 'vichinghi' prenotano un posto sul podio. Al quarto posto troviamo il francese Brice Roger (+0''56), che ha preceduto l’austriaco Max Franz (+0''61). Il primo degli azzurri è stato Dominik Paris, sesto a +0''70, unico italiano nella Top 10 e parso in netta ripresa rispetto ai giorni precedenti, quando aveva denotato una scarsa confidenza con la pista coreana. Completano la Top 10 il tedesco Thomas Dressen (vincitore recentemente a Kitzbuehel), gli americani Jared Goldberg e Bryce Bennett e il norvegese Aleksander Aamodt Kilde. Molto più staccati gli altri azzurri. Peter Fill ha chiuso con il 12° crono e un ritardo di 0''92, confermando la sua mancanza di feeling con la parte alta del tracciato. Matteo Marsaglia è 27° a +2''04, Emanuele Buzzi è 29° a +2''09, Riccardo Tonetti è 60° (+4''66). Solo 57^ piazza per Christof Innerhofer, che dopo aver fatto segnare il miglior crono nella giornata di venerdì, ha preferito una sciata di ricognizione senza prendersi alcun rischio, come dimostra il distacco dalla vetta di 4''29. Una scelta che lo ha accomunato ad altri favoriti d'obbligo, come lo svizzero Beat Feuz.

Curling misto, i risultati della quinta gara

Prosegue il round robin del curling misto. Questi i risultati della quinta gara: Canada-Svizzera 7-2, Cina-Stati Uniti 6-4, Norvegia-Finlandia 7-6, Atleti Russi-Corea del Sud 6-5. In programma ancora due gare di round robin, con le semifinali previste per lunedì e le finali martedì.

Snowboard slopestyle maschile, i qualificati per la finale

Questi i 12 qualificati per la finale di domenica dello slopestyle maschile di snowboard: Max Parrot (Canada), Mark McMorris (Canada), Redmond Gerard (Usa), Staale Sandbech (Norvegia), Tyler Nicholson (Canada), Sepp Smits (Belgio), Marcus Kleveland (Norvegia), Carlos Garcia Knight (Nuova Zelanda), Sebastien Toutan (Canada), Mons Roisland (Norvegia), Torgeir Bergrem (Norvegia), Niklas Mattson (Svezia). Non erano presenti atleti italiani in gara.

Norovirus, altri 11 contagiati

Non si arresta l'epidemia che ha colpito la regione che ospita i Giochi invernali di PyeongChang: sono altri undici i contagiati (sette sono ancora agenti della sicurezza), con i casi di norovirus confermati che salgono così a 139. Si intensificano le misure preventive: in particolare il comitato organizzatore ha designato un supervisore dedicato in ogni struttura per monitorare la pulizia giornaliera. Sono stati distribuiti 15mila kit con disinfettanti per le mani e per questo tra le raccomandazioni c'è quella di evitare saluti con strette di mano. Vengono poi fatte ispezioni mirate nei ristoranti, alberghi vicini ai luoghi olimpici, compresi i campi gara. Altri venti ispettori sono stati mandati nelle mense olimpiche per controllare gli alimenti.

Incontro tra le due Coree a pranzo

Il presidente della Corea del Sud, Moon Jae-in, ha ricevuto a pranzo dirigenti nordcoreani e la sorella del leader Kim Jong-un al palazzo presidenziale di Seul, nel più significativo incontro diplomatico tra i due vicini-rivali negli ultimi anni.

Presidente taekwondo del Nord: "Siamo tutti coreani"

"Siamo tutti coreani, guardate le nostre facce, vi sembrano diverse?". Lo dice con orgoglio e soddisfazione il presidente della federazione nordcoreana di taekwondo, Ri Yong Song, durante un evento a Casa Italia per i Giochi di PyeongChang. "Il mondo intero - ha aggiunto - ha visto le due Coree assieme. Taekwondo significa pace e armonia, l'Olimpiade è evento di pace, è emozionante per noi che si svolga in Corea". Ri Suk Hyang, atleta della quadra nordcoreana di taekwondo, ha vissuto con gioia la sfilata delle Coree unite alla cerimonia di apertura dei Giochi di PyeongChang: "Sono molto emozionata per questa riunione tra i nostri Paesi. Per me è la seconda volta in Corea del Sud - ha aggiunto Kim Kwang Ju, membro della squadra presente a Casa Italia -. E' stato emozionante". 

Attacco hacker durante cerimonia inaugurale

Attacco informatico durante la cerimonia inaugurale dei Giochi di PyeongChang. Lo fa sapere il comitato organizzatore, spiegando che gli hacker hanno causato il malfunzionamento dei tv collegati a internet presso il centro stampa. Subito sono stati spenti i server per prevenire ulteriori danni ed è stato bloccato il sito delle Olimpiadi: questo ha impedito agli spettatori che hanno acquistato i biglietti per le gare di stampare le loro prenotazioni. Il sito è tornato on line nella mattinata in Corea. Il comitato organizzatore ha spiegato che "per alcune ore abbiamo avuto problemi ai nostri sistemi ieri sera. Ma non hanno interrotto alcun evento, e non hanno avuto effetti sulla sicurezza di atleti e spettatori. Tutto adesso sta funzionando bene come previsto. Gli esperti di informatica stanno lavorando per tenere sotto controllo i sistemi".

I più letti