Olimpiadi, primo caso di doping tra gli atleti in gara: è il giapponese Kei Saito

Olimpiadi
kei_saito_getty

Primo caso di doping alle Olimpiadi di PyeongChang: il pattinatore giapponese di velocità, che è risultato positivo, ha gareggiato nei 1500m.

TUTTI I RISULTATI - IL MEDAGLIERE - IL CALENDARIO: DATE E ORARI ITALIANI

IL RACCONTO DELLA 13^ GIORNATA

PELLEGRINO E' D'ARGENTO: CHIUDE SECONDO NEL FONDO SPRINT TC

ARIANNA FONTANA: ORO NELLO SHORT TRACK

Il pattinatore giapponese di velocità e specialista nello short track, Kei Saito, è risultato positivo all'acetazolamide. Il 21enne ha gareggiato lo scorso sabato nei 1.500 metri: si tratta del primo giapponese a risultare positivo a sostanze dopanti nella storia delle Olimpiadi invernali. Lo ha reso noto il Tribunale arbitrale dello sport: sarà sospeso dalle Olimpiadi e da altre competizioni fino alla conclusione delle indagini avviate sul suo caso.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.