user
13 febbraio 2018

Olimpiadi, primo caso di doping tra gli atleti in gara: è il giapponese Kei Saito

print-icon
kei

Primo caso di doping alle Olimpiadi di PyeongChang: il pattinatore giapponese di velocità, che è risultato positivo, ha gareggiato nei 1500m.

TUTTI I RISULTATI - IL MEDAGLIERE - IL CALENDARIO: DATE E ORARI ITALIANI

IL RACCONTO DELLA 13^ GIORNATA

PELLEGRINO E' D'ARGENTO: CHIUDE SECONDO NEL FONDO SPRINT TC

ARIANNA FONTANA: ORO NELLO SHORT TRACK

Il pattinatore giapponese di velocità e specialista nello short track, Kei Saito, è risultato positivo all'acetazolamide. Il 21enne ha gareggiato lo scorso sabato nei 1.500 metri: si tratta del primo giapponese a risultare positivo a sostanze dopanti nella storia delle Olimpiadi invernali. Lo ha reso noto il Tribunale arbitrale dello sport: sarà sospeso dalle Olimpiadi e da altre competizioni fino alla conclusione delle indagini avviate sul suo caso.

PyeongChang 2018: tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi