Olimpiadi invernali Corea 2018, i risultati del 18 febbraio. Fondo, Italia 7^. Hirscher, doppietta d'oro

Olimpiadi

Sci di fondo: oro alla Norvegia nella staffetta 4x10km, Italia 7^. Doping, positivo al meldonio atleta russo, bronzo nel curling. Dopo l'oro in combinata Hirscher domina lo slalom gigante. Tonetti, 4° dopo la prima manche, out nella seconda. Italia ko anche nel curling e nello speed skating. Hockey, successi per Germania e Svizzera. Tutti gli aggiornamenti LIVE su Sky Sport 24, ogni giorno, dalle 8

LA 16^ GIORNATA DI GARE

HIRSCHER RE DI PYEONGCHANG

RUSSIA, DOPING NEL CURLING

FOCUS ITALIA: I RISULTATI DEL 18 FEBBRAIO - GLI ATLETI IN GARA IL 19

MOIOLI: ECCO IL MIO AMULETO TROVATO IN GIARDINO

TUTTI I RISULTATI - IL MEDAGLIERE

Ore 15.10 curling uomini, Gran Bretagna-Italia 7-6

Smith regala alla Gran Bretagna il punto della vittoria: 7-6 all'extra end (2-0, 0-0, 0-1, 1-0, 0-0, 0-2, 2-0, 0-2, 1-0, 0-1, 1-0), l'armata azzurra formata da Daniele Ferrazza, Simone Gonini, Amos Mosaner, Andrea Pilzer e Joel Retornaz affonda nella sesta partita del round robin. Domani la sfida contro la Corea.

Ore 14.30 agenzia Tass, Krushelnitckii: "E' un sabotaggio"

Ai funzionari l'atleta russo avrebbe risposto che si tratta di un sabotaggio avvenuto durante un raduno pre olimpiadi in Giappone. Un suo compagno di squadra, poi non convocato ai Giochi, gli avrebbe messo il meldonio in una bevanda.

Ore 13.20, doping: positivo russo bronzo nel curling

Un caso di positività al meldonio nella squadra dei russi senza bandiera: si tratta del giocatore di curling Aleksander Krushelnitckii, bronzo nel team misto al fianco della moglie (considerata una delle miss di queste olimpiadi coreane) Anastasia Bryzgalova. Domani, alle 13 locali, sono attese le controanalisi.

Ore 12.55 biathlon 15km: vince Fourcade

Il francese Martin Fourcade batte nel finale il tedesco Simon Schempp e il norvegese Emil Svendsen. Windisch 17esimo, Lukas Hofer 18esimo.

Ore 12.10, speed skating uomini: Italia out

L'Italia fallisce l'accesso alle semifinali di speed skating, specialità inseguimento a squadre: Riccardo Bugari, Andrea Giovannini e Nicola Tumolero chiudono quinti nella propria batteria.

Ore 10.45, hockey uomini: Germania ok

Dopo la vittoria della Svizzera contro la Corea in campo maschile, in quello femminile nel Gruppo C successo per 2-0 della Germania sulla Norvegia.

Hockey, polemiche Usa-Russia

Polemica da parte del capo allenatore della squadra maschile statunitense Tony Granato nei confronti del collega russa Oleg Znarok, al termine della partita persa 4-0. I due tecnici al termine dell'incontro non si sono nemmeno stretti la mano. Granato ha contestato il collega per aver schierato sul ghiaccio, con il risultato già dalla loro parte, i giocatori più forti in una situazione di superiorità numerica, ovvero quando un giocatore degli Stati Uniti era stato punito per due minuti per un fallo di gioco: "Non mi è piaciuto, erano già sul 4-0, ma noi siamo qui per vincere le Olimpiadi". I russi hanno risposto che fosse necessario garantire un certo margine di vittoria, perchè la differenza reti può influire sugli accoppiamenti ai quarti di finale. 

Ore 10.20, Papà Ledecka: "Scriverò una canzone per lei"

Ester Ledecka si è laureata campionessa olimpica in superG, lei che prima di tutto è una regina dello snowboard. E suo papà Janek Ledecky, musicista molto famoso nella Repubblica Ceca, è pronto a trasferire in un nuovo brano l'emozione provata per l'oro conquistato dalla 22enne di Praga. "Adesso avrà anche lei tanti fan. Non ci sono parole per descrivere quanto sono orgoglioso. Questa medaglia l'ha meritata perchè ha una dedizione totale allo sport. Inoltre è una ragazza fantastica. Scrivere una canzone per mia figlia? E' un'ottima idea". Ledecka, che ora cercherà di bissare l'oro nello snowboard, la sua prima disciplina, indossa le tute create da suo fratello Jonas, ex snowboarder, ora disegnatore di fumetti: "Ha fatto delle tute speciali sia da sci che da snowboard, con Ester in versione super eroe. Insomma, una famiglia tuttofare: il fratello fa le tute, la sorella vince la gara e io scrivo la canzone".

Ore 09.45 Pellegrino: "Molto deluso"

"Sono molto deluso da questa mia prestazione, la mia condizione fisica è più che buona ma mi è mancato qualcosa a livello muscolare. Mi dispiace, ci credevo molto" ha ammesso Federico Pellegrino, argento nella gara sprint, al termine della staffetta 4x10km di fondo in cui l'Italia ha chiuso settima. "Volevo molto di più da me stesso - ha aggiunto Pellegrino - adesso farò punto a capo e inizierò a pensare alla Team Sprint. Stasera faremo riunione e decideremo quale sarà la formazione migliore". Resta da chiarire la situazione di Dietmar Noeckler, ritiratosi nella 15 chilometri, che farà un nuovo test in pista: da definire se sarà lui il compagno di Pellegrino oppure se sarà Francesco De Fabiani.

Ore 09.00 sci di fondo: Norvegia d'oro

Successo della Norvegia (Toenseth, Sundby, Krueger e Klaebo)  settimo posto per l'Italia nella staffetta 4x10 km di fondo. Maicol Rastelli, Francesco De Fabiani, Giandomenico Salvadori e Federico Pellegrino hanno concluso la prova a due minuti e 35 secondi dai vincitori. Argento ai russi senza bandiera e bronzo alla Francia.

Le gare della notte

Il gigante uomini ha scelto il suo re, così come lo slopestyle di sci acrobatico. Emozioni anche da hockey su ghiacco e curling, mentre si è svolta la prima prova della discesa femminile. Ecco com'è andata la notte olimpica di PyeongChang.

Sci alpino, gigante uomini: Hirscher oro. Cade Tonetti

Marchel Hirscher centra il bis olimpico conquistando lo slalom gigante. Sulla pista dello Yongpyong Center, il campione austriaco, già vincitore dell'oro in combinata, ha chiuso in 2'18''04, amministrando il vantaggio accumulato al termine della prima manche e portando a casa il titolo più atteso. Dietro al fenomeno austriaco un fantastico Henrik Kristoffersen, autore di una clamorosa rimonta, che ha fatto segnare il miglior tempo della seconda manche (+1''27). Podio completato dal francese Alexis Pinturault (+1''31).

Hirscher a bordopista, festeggia la vittoria con la propria fidanzata Laura Moisl:

Grande rammarico per l'italiano Riccardo Tonetti, quarto dopo la prima manche, caduto mentre era in piena lotta per una medaglia. L'azzurro è entrato lungo di linea nel muro centrale, provando ad aggredire le porte ma ha toccato con lo scarpone interno ed è uscito. 13° Manfred Moelgg, primo degli italiani, seguito da Florian Eisath. Fuori per una caduta nella prima manche Luca De Aliprandini.

Aliprandini: "Ho preso una bella botta..."

Grande amarezza per Luca De Aliprandini, caduto a due porte dal traguardo dopo una fantastica discesa fantastico: “'Ho preso una bella botta e mi fa abbastanza male, ma per fortuna non dovrebbe essere nulla di serio - ha detto l'azzurro -. E’ un peccato per la gara, bisogna provarci in questo tipo di gare. Vengo da un periodo un po’ strano in cui ho alternato il mio miglior risultato in Coppa del mondo ad Adelboden e il mio peggior risultato a Garmisch. Mi sentivo bene nella parte alta, mentre in quella centrale non pensavo di aver fatto così bene, quindi ho tirato perché volevo fare una bella manche e purtroppo è andata così“.

Sci alpino, discesa donne: Vonn vola nella prima prova. Goggia quinta

Lindsey Vonn ha reliazzato il miglior tempo nella prima prova della discesa olimpica femminmile di Jeongseon. La statunitense ha completato il percorso in 1'41"03 e precede l'austriaca Ramona Siebenhofer di 0''18, terza posizione per l'altra statunitense Alice McKennis a 0''53. Quinta posizione per Sofia Goggia a 0''70. La bergamasca su questa pista si impose in Coppa del Mondo e dopo avere archiviato il supergigante, è focalizzata sulla gara di mercoledì: "La pista è bella e simile a quella dell'anno scorso - racconta -, ci sono solo due punti dove cambia un pochino, mi sembra leggermente più lenta, è una neve da spingere a tutta e bisogna stare sul pezzo, sia nella prima traversa dove lo sci sbatte, che nella parte sotto, dove i dossi alleggeriscono tanto. Oggi ho sciato molto tranquilla, facendo le linee giuste ma senza spingere, anche dall'ultima porta al traguardo mi sono rialzata". Il resto della squadra azzurra vede Nadia Fanchini 14^ (con salto di porta), Johanna Schnarf 19^ , Federica Brignone 24^ , Nicol Delago 26^ (con salto di porta) e Marta Bassino 38^ (con salto di porta). Queste ultime due hanno affrontato l'allenamento in vista della combinata prevista venerdì 23 febbraio. Non ha preso il via Ester Ledecka, fresca vincitrice della medaglia d'oro nel supergigante di sabato. Lunedì 19 febbraio è previsto la seconda prova ufficiale sempre alle ore 11 locali, le 3 in Italia.  

Sci acrobatico, slopestyle uomini: oro per Braaten 

Oystein Braaten ha conquistato l'oro nella finale dello slopestyle maschile di sci acrobatico. Il norvegese ha chiuso con 95 punti, frutto della run 1, precedendo lo statunitense Nick Goepper (93.60) e il canadese Alex Beaulieu-Marchand (92.40). Quarto posto per il britannico Woods (91.00), solo settimo il leader di Coppa del Mondo, lo svizzero Andri Ragettli.

Curling uomini, vincono Svizzera e Giappone

In attesa del match che vedrà l'Italia opposta alla Gran Bretagna (ore 12.05), si sono disputati tre match validi per il 7° turno del round robin maschile. Vittorie della Norvegia contro la Danimarca 10-8, del Giappone contro gli Stati Uniti 8-2 e della Svizzera sul Canada per 8-6.

Hockey donne, sconfitta per la Corea

Niente da fare per la Nazionale coreana di hockey ghiaccio femminile, che si è presentata unita a questi Giochi invernali. Al Kwandong Hockey Centre, in un match valido per i piazzamenti dal quinto all'ottavo posto, la Corea ha ceduto 2-0 alla Svizzera.

Cio, superato il milione di biglietti venduti

"Siamo soddisfatti per la presenza di pubblico. Per la vendita di biglietti le cifre sono eccellenti". Lo ha detto Christophe Dubin, direttore esecutivo dei Giochi Olimpici, intervenendo a una conferenza stampa al Media press centre. "Finora abbiamo avuto 692.000 spettatori totali - ha aggiunto Sung Baik You, portavoce del comitato organizzatore - ed è stato superato il milione di biglietti venduti, oltre le nostre migliori previsioni. Le temperature miti, l'assenza di vento e il bel tempo faciliteranno l'afflusso". "Sui buchi nelle tribune dello sci alpino - ha aggiunto - posso dire che il cambio date delle gare in coincidenza con il Capodanno lunare ha fatto si che molti spettatori abbiano chiesto il rimborso dei biglietti. Per i posti vuoti nei palazzetti, in particolare al pattinaggio artistico maschile, invece stiamo cercando di capire le ragioni. A volti ci sono dei posti riservati che non vengono utilizzati". 

Il Cio celebra Ester Ledecka

"E' una storia fantastica. Adesso è lei la 'regina' dei Giochi. Se vince anche nello snowboard è ancora più incredibile". Così Mark Adams, portavoce del Cio, ha commentato la vittoria a sorpresa nel supergigante di sci alpino - valido per le Olimpiadi di Pyeongchang - della giovane ceca Ester Ledecka, ventiduenne campionessa di snowboard, che era partita con il pettorale numero 26 e ha superato per un centesimo l'austriaca Anna Veith.

I più letti