Olimpiadi invernali, Russia, doping nel curling: è il marito della Bryzgalova

Olimpiadi

Ha vinto il bronzo nel Team misto insieme alla moglie Anastasia Bryzgalova (una delle atlete più belle presenti in Corea) il russo Aleksandr Krushelnitckii, risultato positivo al meldonoio. Domani le controanalisi. Le sue parole all'Agenzia Tass: "E' un sabotaggio, un compagno poi non convocato mi ha messo la sostanza in un raduno pre olimpico"

LA CRONACA DELLA 16^ GIORNATA DI GARE

HIRSCHER RE DI PYEONGCHANG

FOCUS ITALIA: I RISULTATI DEL 18 FEBBRAIO - GLI ATLETI IN GARA IL 19

MOIOLI: ECCO IL MIO AMULETO TROVATO IN GIARDINO

TUTTI I RISULTATI - IL MEDAGLIERE

Caso di positività al meldonio nella squadra dei russi senza bandiera alle Olimpiadi invernali: si tratta del giocatore di curling Aleksander Krushelnitckii, bronzo nel team misto. Il 19 febbraio, alle 13 locali, sono attese le controanalisi. Stando a quanto riporta l'Agenzia Tass, ai funzionari l'atleta russo avrebbe risposto che si tratta di un sabotaggio avvenuto durante un raduno pre olimpiadi in Giappone. Un suo compagno di squadra, poi non convocato ai Giochi, gli avrebbe messo il meldonio in una bevanda.

Krushelnitckii ha centrato la medaglia di bronzo (sconfitti 8-4 i norvegesi Kristin Skaslien e Magnus Nedregotten) nel doppio misto al fianco di Anastasia Bryzgalova, partner nello sport e nella vita: mora con occhi azzurri ha conquistato il cuore di molti appassionati, di curling e non solo.

Il meldonio è stato inserito nella lista dei prodotti vietati dalla Wada a gennaio 2016. Positiva al meldonio era risultata anche la tennista Maria Sharapova e con lei sospesi oltre 170 atleti, molti dei quali russi: una sostanza che gi esperti dicono non migliori le prestazioni agonistiche, piuttosto negli uomini quelle sessuali.

25 anni originario di San Pietroburgo, Krushelnitckii è molto invidiato: la moglie Anastasia Bryzgalova è considerata una delle miss delle Olimpiadi coreane.

I più letti