Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
22 febbraio 2018

Olimpiadi invernali Corea 2018, i risultati del 22 febbraio. Biathlon, azzurre none nella staffetta

print-icon
dor

Fontana di bronzo nei 1000m di short track. Azzurre none nella staffetta di biathlon. Manfred Moelgg spreca una grande occasione nella seconda manche nello slalom maschile: out i favoriti Hirscher e Kristoffersen, oro a Myhrer. Sofia Goggia rinuncia alla combinata, out la Vonn: vince Gisin. Brignone ottava, Bassino decima. Tutti gli aggiornamenti LIVE su Sky Sport 24, ogni giorno, dalle 8

IL RACCONTO DELLA 16ESIMA GIORNATA

TUTTI I RISULTATI - IL MEDAGLIERE

INFORTUNIO TUMOLERO: 3 MESI DI STOP

GOGGIA: "L'ORO? UNA TORTA CON TANTI INGREDIENTI"

MARTA BASSINO CHIUDE L'AVVENTURA OLIMPICA

L'OTTAVA MERAVIGLIA DI ARIANNA: E' BRONZO NEI 1000M

Ore 15.00, curling: Svezia e Usa in finale

Svezia e Stati Uniti si giocheranno la medaglia d'oro nel torneo di curling maschile alle Olimpiadi Invernali di PyeongChang. Gli scandinavi hanno superato nettamente la Svizzera per 9-3, mentre gli statunitensi hanno vinto il derby nordamericano con il Canada per 5-3.

Ore 13.39, Malagò: "Fontana ha un'intelligenza superiore"

Sono arrivati anche i complimenti del presidente del Coni Giovanni Malagò: "E' nella leggenda dello sport. Ha disputato una finale complicatissima: è molto forte anche di testa. Ha un'intelligenza superiore, sportiva e non".

Ore 13.38, Fontana: "Questa medaglia è incredibile"

"Non ci ho creduto fino alla fine, nei 1000m faccio sempre fatica, ma oggi sono partita bene" - ha dichiarato dopo la gara - "Questo bronzo è qualcosa di incredibile. Cerco sempre il modo di rimanere concentrata sul momento: grazie a questo riesco a vincere". 

Ore 13.30, biathlon - staffetta femminile: azzurre none

La staffetta azzurra di biathlon si è classificata al nono posto nella gara 4x6 chilometri femminile ai Giochi Olimpici di PyeongChang. La formazione italiana - Lisa Vittozzi, Dorothea Wierer, Nicole Gontier e Federica Sanfilippo - è stata a lungo nelle prime posizioni ma ha ceduto nel finale. Oro alla Bielorussia, argento
alla Svezia e bronzo alla Francia.

Ore 13.10, short track - 500m maschili: oro per Dajing Wu

Oro per il cinese Dajing Wu nei 500m maschili dello short track con un nuovo primato del mondo: il crono di 39"584. Hwang Daeheon (39″854) e Lim Hyojun (39″919) si accontentano del secondo e terzo posto.

Ore 13.00, short track - staffetta maschile: oro Ungheria

Medaglia d'oro per l'Ungheria nella staffetta maschile di short track con il tempo di 6'31"971 (nuovo primato olimpico) che le permette di precedere la Cina (6'32"035) e il Canada (6'32"282).

Ore 12.33, SHORT TRACK: FONTANA E' DI BRONZO

Ancora un'altra medaglia per Arianna Fontana che conquista il bronzo nei 1000m di short track e il decimo titolo olimpico azzurro. Oro per Schulting, argento per Boutin. Per la portabandiera azzura è il terzo titolo conquistato a PyeongChang dopo l'oro nei 500 e l'argento nella staffetta femminile;  la sua ottava olimpica in quattro edizioni disputate.

Ore 12.16, combinata nordica: oro Germania. Italia 8^

Nella combinata nordica (4x5km) l'Italia bissa il risultato di Sochi classificandosi all'ottavo posto. Rydzek ha tagliato il traguardo con la bandiera tedesca in mano: è oro Germania. Argento per la Norvegia, bronzo per l'Austria.

Ore 11.56, short track: Fontana in finale

Arianna Fontana arriva seconda, dietro la canadese Boutin, nella sua semifinale e si qualifica per un posto nella finale dei 1000m femminili di short track.

Ore 11.28, short track: Fontana in semifinale

Arianna Fontana si qualifica per la semifinale dei 1000m femminili di short track. Gara perfetta per la portabandiera azzurra che vince il suo quarto davanti alla canadese Valerie Maltais.

Ore 10.30, Bassino: "Devo continuare su questa strada"

 "Rispetto alle prove dei giorni precedenti - dichiara Marta Bassino, decima - sono riuscita a migliorare in discesa e in slalom ho disputato una manche senza particolari errori. Ho riguardato più volte il gigante e mi sono resa conto che ho sciato bene, per cui non mi rimane che proseguire su questa strada per salire ulteriormente di categoria, a cominciare dalle ultime gare di Coppa del mondo della stagione".

Ore 10.20, Brignone: "Torno a casa orgogliosa di avere una medaglia al collo"

"Mi sono giocata la gara in discesa libera perchè nello slalom non si poteva fare la differenza. Io comunque ci ho provato perchè nello sci alpino tutto può succedere". Così Federica Brignone commenta l'ottavo posto nella combinata dei Giochi Olimpici di PyeongChang. "Torno a casa orgogliosa di avere una medaglia al collo. A PyeongChang mi sono concentrata solo sulle gare, quando tornerò realizzerò veramente i nostri successi. Non mi cambierà pero' la vita. Ogni gara ed esperienza mi arricchiscono e imparo sempre qualcosa in piu'".

Ore 10.15, Cio: Zoeggeler non eletto in commissione atleti

Zoeggeler, ex slittinista italiano e attuale allenatore della squadra azzurra (vincitore di due medaglie d'oro olimpiche e di sei mondiali) non è entrato a far parte della commissione atleti del Comitato Olimpico Internazionale. Gli atleti iscritti alle Olimpiadi di PyeongChang - ha votato l'84% dei 2.919 aventi
diritto - hanno scelto la giocatrice finlandese di hockey Emma Terho (1.045 preferenze) e la fondista statunitense Kikkan Randall (831), che prenderanno il posto di Angela Ruggiero
(Usa), presidente uscente, e Adam Pengilly (Gb). La nomina ufficiale da parte del Cio è prevista nella sessione di domenica prossima se sarà raggiunto il quorum del 49%. Zoeggeler può ancora sperare di entrare nel comitato se il suo nome verrà indicato personalmente dal presidente Thomas Bach.

Ore 10.00, Goggia: "Questa vittoria è una torta con tanti ingredienti"

"In  mezzo c'è tutto un percorso, fatto di gioie e dolori, di sconfitte e infortuni. E' una torta fatta con mille ingredienti e alla fine è venuta bene. Le feste più belle sono quelle che non si programmano. La combinata? Non ho chiuso occhio e avevo anche dei dolorini psicosomatici che mi impedivano di avere quel livello di attenzione che in una discesa è fondamentale. Questa mattina ho preso la funivia e sono salita sulle montagne per contemplarle. Ne avevo bisogno e ho pianto. Ho ricevuto tantissimi messaggi, avevo whatsapp intasato. Mi hanno scritto tanti vip, anche Fiorello, e poi sportivi come Federica Pellegrini e Gregorio Paltrinieri. Con Michela Moioli abbiamo fatto una videochiamata e abbiamo urlato in bergamasco. La cerimonia di chiusura? Torno a casa prima, non ci sarò". Infine, una domanda sul futuro e sugli eventuali cambiamenti: "Sono e sarò sempre la stessa".

Ore 09.10, hockey femminile: oro Stati Uniti

Gli Stati Uniti vincono la finale di hockey femminile contro il Canada e conquistano la medaglia d'oro dopo 20 anni. Partita bellissima ed emozionante: è stata Jocelyne Lamoureux-Davidson a regalare il trionfo agli Stati Uniti. Un oro cercato e ottenuto proprio contro le rivali di sempre.

Ore 09.00, Lollobrigida: "Ho la possibilità di scrivere la storia"

"La mass start? Speriamo ci siano poche "botte" ma sarà sicuramente divertente. Sono contenta di avere la possibilità di scrivere la storia però è una gara molto imprevedibile: darò il meglio, fate il tifo. I capelli? Sono una mia pazzia, quando ho in mente un colore devo farlo per forza. Gina? Nel mio sangue scorre l'arte. Non ho un legame stretto con lei perché da Roma mi sono trasferita all'estero. Spero di far bene così la mia vita si può tranquillizzare e posso conoscerla meglio. Il romano? Lo parlo per sentirmi a casa".

Ore 08.30, Carca: "Il bilancio è negativo"

"Non mi do la sufficienza. Il bilancio di queste Olimpiadi è negativo. Siamo venuti in Corea per dare il meglio ma il nostro meglio è di livello inferiore alle aspettative". Dopo lo slalom speciale Massimo Carca, capo allenatore della squadra azzurra di sci alpino, non nasconde il "fallimento" della spedizione coreana e non cerca scuse. "Per il futuro non so ancora cosa farò di preciso - spiega - e ho il contratto in scadenza. Voglio più spazio per me, non sarò più capoallenatore, al massimo o discipline tecniche o quelle veloci". Tracciando un bilancio della stagione osserva: "Nelle discipline tecniche non siamo mai stati pungenti. Tutti hanno lavorato al 100% ma la voglia di fare spesso ci ha portato a commettere errori, come accaduto nelle gare olimpiche. Nella discesa libera abbiamo investito tanto su Paris e Fill per le loro caratteristiche e per quelle della pista, torniamo a casa con un quarto e un sesto posto. Nel supergigante invece siamo al lavoro per migliorare". 

Ore 07.40, sci: combinata a Gisin. Brignone ottava

La svizzera Michelle Gisin ha vinto la combinata di sci ai Giochi olimpici di PyeongChang. Argento alla statunitense Mikaela Shiffrin e bronzo all'elvetica Wendy Holdener. Tra le azzurre la migliore è Federica Brignone, arrivata ottava. Decima Marta Bassino. La campionessa statunitense Lindsay Vonn è uscita nello slalom dopo che si era classificata al primo posto nella discesa libera.

Le gare della notte

Lo sci alpino con lo slalom maschile e la combinata femminile, il curling, lo sci acrobatico e lo snowboard. Quella di PyeongChang è stata un'altra notte ricca di emozioni e gare. 

Sci alpino, slalom uomini: Moelgg 12°. Out Hirscher, oro a Myhrer

Grandi colpi di scena nello  slalom di Yongpyong, che chiude le gare del programma maschile olimpico. Partiamo da Manfred Moelgg, che dopo il fantastico quarto tempo fatto segnare nella prima manche, ha sprecato una grande occasione di medaglia (era a soli 6 centesimi dal podio) chiudendo 12° in 1'40''24 (+1''25) con una seconda frazione poco aggressiva e con tanti piccoli errori. Il rammarico aumenta pensando che non hanno terminato la gara i due dominatori della stagione, il norvegese Henrik Kristoffersen, che dopo aver fatto segnare il miglior tempo nella prima manche in 47"72, è uscito di scena nella seconda e l'austriaco Marcel Hirscher, out dopo poche porte. Oro allo svedese Andre Myhrer (1'38''99), che ha preceduto lo svizzero Ramon Zenhaeusern (+0''34) e l'austriaco Michael Matt (+0''67). Quarta piazza per la rivelazione francese classe 1997 Clement Noel. Stefano Gross, sofferente all'adduttore destro, si è difeso ottenendo il 16° tempo a 1"72. Fuori sia Ricky Tonetti che Alex Vinatzer, entrambi vittime di errori sul tracciato. 

Tonetti: "Testa alla gara a squadre"

Riccardo Tonetti non è riuscito a terminare la prima manche dello slalom: "Ho fatto subito un errore e ho cercato di recuperare, non sono riuscito a tenere il punto di forza sopra il palo e sono finito sotto e poi è arrivato l'errore. Ci ho provato. La mia Olimpiade non è finita, c'è la gara a squadre dove si gareggia per l'Italia e saremo gasatri. So che le donne si stanno già allenando da qualche giorno, ora tiferò i miei compagni nella seconda e poi testa a sabato per cercare di fare una bella gara". La prende con filosofia anche Alex Vinatzer, out come il compagno nella prima manche: "Purtroppo ho commesso un errore e mi sono fatto sbalzare fuori dal tracciato. E' un peccato. Lo prendo comunque come un'esperienza".

Sci alpino, combinata donne: Vonn in testa, indietro le azzurre

Soltanto ventidue classificate al termine della discesa femminile valevole per la combinata femminile che chiude il programma delle gare individuali femminili alle Olimpiadi di PyeongChang. Sulla pista di Jeongseon è la statunitense Lindsey Vonn a realizzare il miglior tempo con 1'39"37 davanti alla norvegese Ragnhild Mowinckel, staccata di 74 centesimi, e alla svizzera Michelle Gisin, terza a 77 centesimi. Miakeal Shiffrin, grande favorita per la medaglia d'oro, è sesta a 1"98. Due sole italiane sono ancora in gara: Federica Brignone è 12^ a 3"14 dalla vetta, Marta Bassino 14^ a 3"24. Sfortunata Johanna Schnarf, a cui si è staccato uno sci nella prima diagonale ricca di gobbe, mentre Sofia Goggia ha preferito non partire dopo l'indimenticabile vittoria del giorno precedente per concentrarsi da subito sugli impegni agonistici di Coppa del mondo delle prossime settimane. La manche di slalom è prevista alle ore 15 locali, le 7 in Italia.    

Brignone: "Ho rischiato di uscire"

C'è amarazza in casa azzurra dopo la discesa libera, prima prova della combinata: "Ho commesso un errore pazzesco in uscita di una salto verso destra, ho fatto un numero pazzesco per rimanere dentro e ho pure rischiato di finire addosso al palo, purtroppo mi sono praticamente fermata - ha detto Federica Brignone -. Vediamo di recuperare in slalom". Poco soddisfatta anche Marta Bassino: "Rispetto ai giorni precedenti sono andata leggermente meglio, anche se il distacco rimane pesante". Johanna Schnarf è invece uscita di scena: "E' proprio un'Olimpiade sfortunata, non mi sono nemmeno resa conto di quello che mi stava succedendo. Speravo di ottenere qualcosa di meglio ma il destino ha deciso diversamente, adesso guardiamo avanti".

Skicross donne, Pixner 14^ nel seeding 

Nelle batterie femminili dello skicross l’azzurra Deborah Pixner ha chiuso al 14° posto la prova seeding che determina la composizione delle run per gli ottavi di finale, in programma nella notte tra giovedì e venerdì, quando si assegneranno anche le medaglie. In testa troviamo un trio canadese, con al comando Marelle Thompson. Non è invece nemmeno partita l'altra azzurra prevista in gara, Lucrezia Fantelli. 

Snowboard donne, Big Air: oro a Gasser 

Nessuna sorpresa nella prova Big Air femminile: Anna Gasser, migliore delle qualificazioni, campionessa del mondo in carica e vincitrice delle ultime due Coppe del Mondo, ha totalizzato 185.00 punti, centrando l'oro. Dietro all'austriaca troviamo l’americana Jamie Anderson, che dopo essere stata in vetta dopo due run ha chiuso con 177.25 punti che le sono bastati per l’argento, seguita a sua volta dalla neozelandese Zoi Sadowski Synnott, bronzo con 157.50 punti.

Freestyle uomini, oro per David Wise

Non ci sono stati colpi di scena nemmeno nell’halfpipe maschile, dove ad imporsi è stato il favorito campione americano David Wise, campione olimpico a Sochi 2014, che ha fatto segnare un punteggio di 97.20. Argento per il connazionale Alex Ferreira (96.40), mentre il neozelandese Nico Porteous (94.80) ha impedito una prevedibile tripletta a stelle e strisce. 

Curling uomini, Svizzera in semifinale

La Svizzera è la quarta semifinalista del torneo di curling maschile. La Nazionale elvetica ha battuto nello spareggio la Gran Bretagna con il punteggio di 9-5 e si giocherà alle 12.05 italiane un posto in finale sfidando la Svezia. Nell'altra semifinale si affrontano Canada e Stati Uniti.

Pattinaggio velocità, rottura del tendine tibiale per Tumolero

Nel corso della finale per il quinto posto del Team Pursuit nel pattinaggio di velocità, l’atleta Nicola Tumolero, medaglia di bronzo nei 10000 m, ha riportato la completa rottura del tendine tibiale anteriore della gamba destra, subito suturato chirurgicamente ieri sera presso l’ospedale di Gangneung. Come riportato dal sito del Coni, la prognosi prevede due settimane senza carico con CAM boot (controlled ankle motion). Tumolero non potrà riprendere l’attività agonistica prima di tre mesi. L’atleta, al quale è stata consentita la possibilità di volare, rientrerà in Italia domani mattina.

Cerimonia chiusura, alta delegazione della Corea del Nord a PyeongChang

La Corea del Nord invierà al Sud dal 25 al 27 febbraio un'altra delegazione di alto livello per assistere alla cerimonia di chiusura delle Olimpiadi invernali di PyeongChang. Secondo il ministero dell'Unificazione di Seul, sarà composta da otto persone e sarà guidata da Kim Yong-chol, a capo dello United Front Department del Partito dei Lavoratori che ha in carico le relazioni col Sud. E' prevedibile che la delegazione incontri il presidente Moon Jae-in, ha riferito l'agenzia Yonhap.

Doping, ricorso ritirato per russo Krushelnitckii

Ricorso ritirato e niente udienza al Tas per Aleksandr Krushelnitckii, il giocatore di curling trovato positivo al meldonio ai Giochi di PyeingChang. Oggi l'atleta doveva essere ascoltato dopo che anche il campione B aveva rilevato tracce della sostanza nella lista di quelle vietate dall'antidoping. Il curler di San Pietroburgo ha sempre respinto le accuse, non ha ammesso di aver fatto uso di doping ma in una dichiarazione ai media russi ha detto che "sarebbe stupido negare due test risultati positivi". Questo comporta che Krushelnitckii e sua moglie Anastasia Bryzgalova perderanno il bronzo vinto nel team misto lo scorso 13 febbraio. La medaglia verrà assegnata ai norvegesi Kristin Skaslien e Magnus Nedregotten. "Dopo aver valutato i pro e i contro - ha spiegato l'atleta - ho deciso di non fare l'udienza. Ma la nostra medaglia l'abbiamo vinta con lavoro e fatica". La delegazione russa confida ancora di poter sfilare alla cerimonia di chiusura con le divise ufficiali: il Cio deciderà sabato.

Olimpiadi invernali 2018, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi