Olimpiadi Invernali 2026, candidatura Milano-Cortina: la forza è nel sostegno popolare

Olimpiadi

Francesco Pierantozzi

Dopo la candidatura ufficiale di Milano-Cortina, l'Italia può giocarsi una carta importante per vincere: l'appoggio popolare, con la gente della Lombardia e del Veneto che apprezza le Olimpiadi e sostiene il sogno a cinque cerchi. Calgary e Stoccolma non possono puntare sullo stesso fattore

MILANO-CORTINA, LA CANDIDATURA UFFICIALE

MALAGO': "VINCEREMO LA PARTITA"

Adesso è ufficiale, abbiamo una candidatura per le Olimpiadi Invernali 2026, abbiamo due avversarie, Calgary e Stoccolma, come previsto, e due mesi in meno, rispetto al previsto, per cercare di batterle, perché la decisione finale verrà presa a Losanna a fine giugno e non a Milano, per un evidente conflitto di interesse, a settembre. Oltre tutto Milano-Cortina parte un po' di rincorsa, non ci sono ancora state visite ufficiali da pare do Cio, il governo ha dato un appoggio senza portafoglio, Torino non c'è più... . Ma l’Italia ha tutto per vincere, a cominciare da qualcosa che non si chiama pianificazione o denaro, ma semplicemente appoggio popolare, la gente della Lombardia e del Veneto apprezza le Olimpiadi, le vorrebbe, un sostegno sottolineato, grazie a un sondaggio informale, da Juan Antonio Samaranch jr, figlio dell’ex presidente Cio, vice presidente a sua volta, incaricato di presentare le 3 candidature. A Calgary ci sarà addirittura un referendum popolare, dall’esito incerto, Stoccolma non ha l’appoggio del governo,, che non c’è, e nemmeno della città. Piacciono poco alla gente. E non è poco.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.